Renault Arkana, VIDEO PROVA SU STRADA del primo SUV Coupé della Losanga

Test drive del 1.3 TCe da 140 CV con allestimento RS Line

Il Renault Arkana è un SUV coupé che, in realtà, era già stato commercializzato in passato. Per la precisione sul mercato russo. Questo antenato però, seppur esteticamente simile a quello che ci siamo apprestati a guidare in anteprima, si differenziava molto rispetto all’incarnazione europea. L’Arkana è infatti sviluppato completamente ex novo sulla piattaforma dell’Alleanza, la CMF-B, per cui presenta moltissime novità rispetto al suo predecessore (che comunque non era arrivato alle nostre latitudini). Abbiamo potuto portare questo SUV francese sulle strade intorno a Milano e queste sono le nostre prima impressioni a caldo.

Estetica sportiva che ricorda il segmento premium

Il Renault Arkana ha già conquistato un primato: è infatti il primo SUV coupé della sua fascia di mercato. Tutte le altre vetture con questo tipo di carrozzeria, infatti, le ritroviamo costantemente nel segmento premium del mercato, con marchi quali Audi, Mercedes e BMW. Adesso anche nel nostro Paese abbiamo a disposizione un SUV Coupé pensato per il grande pubblico, con un nome molto particolare. Arkana, infatti, deriva dalla parola latina “arcanus”, che significa “mistero”. In realtà dietro a questo nameplate ci sono più motivazioni commerciali che filosofiche, ma comunque la Losanga ha voluto sottolineare con ciò la presenza di novità che vanno ben oltre il semplice aspetto estetico. Il design, comunque, rimane una parte preponderante dell’intera vettura, che si presenta come decisamente filante e sportiva, nonostante le dimensioni compatte ma ugualmente considerevoli. La sua lunghezza è di 4,56 metri, la larghezza è di 1,82 metri, l’altezza è di 1,57 metri, mentre il passo è di 2,72 metri. Dimensioni da SUV, ma comunque non eccessive, anche se ad un primo sguardo il suo aspetto risulta decisamente massiccio. Merito delle sue forme muscolose e sinuose, che rinunciano quasi completamente a qualsiasi linea spigolosa in favore di un look che fosse in equilibrio tra sportività ed eleganza. Il frontale si caratterizza per la tipica firma luminosa della Losanga, contornata da una griglia moderna e da aggiunte cromate che collegano idealmente i fari. Sul fascione inferiore troviamo una griglia più moderna e, soprattutto, uno skidplate ancora più evidente per sottolinearne la natura poliedrica. Tra l’altro questi elementi possono essere esaltati dalle aggiunte dell’allestimento RS Line, che è proprio quello che vedete nelle nostre immagini. Il pacchetto comprende anche il colore arancione Orange Valencia della carrozzeria. Passando sulla fiancata, sono da notare i cerchi in lega da 18 pollici con design esclusivo, davvero molto belli da vedere, esaltati inoltre dai generosi passaruota. Nonostante le dimensioni percepite notevoli, la curva declinante della zona posteriore contribuisce ad alleggerire la visione d’insieme dell’Arkana, che poi con il nostro allestimento può anche godere di un cattivissimo spoiler posteriore con effetto fibra di carbonio. La zona del bagagliaio ha forme quasi da berlina, con i gruppi ottici che vengono collegati da una barra luminosa interrotta solamente dalla Losanga, sotto alla quale troviamo il nome della gamma in rilievo, com’è ormai di moda. Il tutto viene completato dalla parte terminale dello skidplate, che comprende due terminali di scarico semi-rettangolari. Aprendo il portellone, troviamo un bagagliaio piuttosto ampio nonostante le forme della vettura, che con i suoi 518 litri supera anche quello del Kadjar e arriva poi ad un massimo di 1.311 litri con i sedili abbattuti.

Abitacolo curato e tecnologico

L’abitacolo del Renault Arkana è particolarmente curato. Pur non essendo un modello premium, si vede che vuole ugualmente puntare verso l’alto di gamma. Ne è testimonianza il fatto che in Italia saranno disponibili due soli allestimenti, entrambi molto ricchi: Intense e RS Line (qui potete trovare il configuratore ufficiale). Quest’ultimo, come abbiamo già detto, è proprio quello che vedete nelle nostre immagini ed è il più sportivo e aggressivo. Lo si capisce dagli inserti rossi che vanno ad impreziosire anche il logo centrale sul volante, oltre agli ampi pannelli con effetto carbon look presenti sia sulla plancia che sui pannelli delle portiere. Molto curati i sedili con design sportivo, ricoperti da sellerie in pelle e Alcantara, con delle belle cuciture rosse a contrasto che troviamo anche sul bracciolo, sulla manopola del cambio, sulle cinture di sicurezza e sul volante. Quest’ultimo è il classico volante che già abbiamo visto su altre vetture della Losanga, ma non è certo un male. I comandi sono comodi e ben visibili, con l’unica eccezione di quelli del sistema di infotainment che, anche qui come su tutti gli altri modelli, sono su un’asta laterale dietro alla corona. Una scelta classica di Renault, che però deve piacere in maniera soggettiva. Notevole invece la dotazione di display per il sistema di infotainment, con un quadro comandi personalizzabile che arriva a 9,3’’, molto chiaro e comprensibile, mentre il quadro centrale presenta una diagonale in verticale da 10’’ ed è caricato con le ultime versioni del software proprietario di Renault, naturalmente compatibile con Apple CarPlay e Android Auto. Praticamente tutte le funzioni dell’auto sono controllabili da questo pannello, con i pulsanti fisici ridotti a quelli solamente dedicati alle funzioni più importanti e al climatizzatore. Eccellente lo spazio, il che non era scontato visti i problemi intrinsechi di questa particolare carrozzeria. I passeggeri posteriori hanno una buona libertà per le ginocchia e i vani porta-oggetti combinati aggiungono altri 26,2 litri alla capacità di carico. Infine, tocco di classe, abbiamo anche l’impianto audio curato dalla Bose.

Alla guida del Renault Arkana

La dotazione di motori del Renault Arkana è decisamente semplice e pratica. Sono solamente due le meccaniche a disposizione, entrambe benzina 1.300 TCe con potenze rispettivamente da 140 e da 160 CV. Entrambi i motori sono dotati anche di un sistema di micro-ibridizzazione, in parole povere un sistema mild hybrid da 12 Volt con una batteria agli ioni di litio da 0,13 kWh. Non si tratta di un sistema che vi permetterà di viaggiare solamente in modalità elettrica, ma solo di risparmiare potenzialmente sui consumi e di godere di un po’ di scatto extra alla partenza più di quanto non permetterebbe la coppia di 260 Nm disponibile dai 1.750 giri. Più avanti nel corso dell’anno arriverà anche la versione E-Tech plug-in hybrid, che potrà contare su una potenza massima di 145 Cv. Il nostro primo contatto si è però svolto sulla versione mild hybrid da 140 CV, che comunque si difende molto bene. Il Renault Arkana è concepito soprattutto per viaggiare comodamente e lo si evince soprattutto dal settaggio delle sospensioni e la calibrazione del cambio. Quest’ultimo può essere solamente automatico EDC a sette rapporti e si comporta piuttosto bene. Le cambiate, anche giocando con le modalità di guida Multi-Sense, non sono mai esageratamente lunghe o troppo corte. La potenza viene erogata in modo molto equilibrato e a questo si aggiunge anche un abitacolo ben isolato acusticamente. Il volante è relativamente rigido rispetto alla media, ma nulla a cui non ci si possa abituare nel giro di pochissimo tempo, così come il leggero vuoto centrale (comunque presente in media su moltissime auto dello stesso segmento). Ottima la visibilità frontale e buona anche quella posteriore, che a volte in queste carrozzerie viene sacrificata per colpa del lunotto inclinato. Discreta quella laterale, ma non ottimale, con il grande montante centrale che copre un certo tratto di fiancata. Fortunatamente, però, l’Arkana è dotato di numerosi sistemi ADAS di aiuto con livello 2 di guida autonoma. Questi comprendono il cruise control adattivo, il rilevatore dei cartelli stradali, la frenata di emergenza, il controllo dell’angolo cieco e il sistema attivo di mantenimento della corsia. Anche questo incontra la nostra approvazione, in quanto le correzioni del volante sono precise, ma mai brusche o troppo rigide. Percepirete il volante muoversi, sia chiaro, ma in modo molto gentile e nei lunghi viaggi questo sistema può diventare un aiuto indispensabile. Chiudiamo con i consumi: in questo primo contatto, come sempre, non ci sbilanceremo, rimandando la verifica alla futura puntata dedicata al Renault Arkana di Com’è & Come Va. Ufficialmente la casa dichiara nel ciclo misto WLTP un consumo di 5,8 litri/100 km, pari a circa 17 km/litro.

Quando esce e quanto costa il Renault Arkana?

Il Renault Arkana è prenotabile ufficialmente da oggi (22 marzo) e nelle concessionarie dovrebbe arrivare tra i mesi di aprile e giugno prossimi. Il prezzo di partenza del listino è di 30.350 €.

Pro e Contro

Ci PiaceNon Ci Piace
Stile moderno e sportivo. Allestimenti molto ricchi. Comfort di alto livelloVisibilità laterale da migliorare. Volante un po’ rigido.

Renault Arkana: Scheda Tecnica

Dimensioni: 4.568 mm lunghezza x 1.820 mm larghezza x 1.571 mm altezza x 2.720 mm passo
Motore: 1.3 TCe mild hybrid da 140 e 160 CV, 1.6 E-Tech Plug-in Hybrid da 145 CV
Trazione: anteriore
Cambio: automatico EDC a 7 rapporti
Accelerazione: da 0 a 100 km/h in 9,8’’
Velocità massima: 205 km/h
Allestimenti: Intense, RS Line
Bagagliaio: 518 litri, 1.311 litri con i sedili reclinati
Consumi: 5,8 litri/100 km (ciclo combinato WLTP)
Prezzo: Da 30.350 €
Classe: Euro 6d

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati