Peugeot Expert, Citroen Jumpy, Opel Vivaro: arriva l’idrogeno fuel cell

Novità in arrivo per la fine dell’anno

Peugeot Expert, Citroen Jumpy, Opel Vivaro: arriva l’idrogeno fuel cell

Il gruppo Stellantis ha annunciato, durante una conferenza stampa online, che nel prossimo futuro punterà molto anche sulla tecnologia delle celle di combustibile (fuel cell) con alimentazione a idrogeno. In particolare, i primi mezzi a uscire con questa tecnologia saranno i veicoli commerciali leggeri di segmento C, in particolare quelli dell’ex gruppo PSA, ovvero Peugeot Expert, Citroën Jumpy e Opel Vivaro.

Cosa offrirà questa tecnologia

Il sistema fuel cell a idrogeno non è una novità assoluta nel mondo dell’automotive, ma lo è per quanto riguarda la produzione dei marchi racchiusi sotto Stellantis. Il progetto nasce attraverso la collaborazione con le aziende di settore Symbio e Faurecia, con quest’ultima che fornisce i tre serbatoi per l’idrogeno con una capacità totale di 4,4 kg a una pressione di 700 bar. Questi sono alloggiati sotto al pavimento, dove solitamente si trova la batteria della versione elettrica. I veicoli fuel cell, infatti, saranno sviluppati sulla medesima piattaforma. Questo consentirà inoltre di non avere alcun impatto negativo sulla capienza totale del mezzo, né sulla sua forma finale. L’idea di utilizzare questa tecnologia viene dal fatto che il sistema fuel cell rappresenta un approccio diverso alle motorizzazioni a zero emissioni, con un rifornimento di idrogeno che non occuperà più di tre minuti e un’autonomia totale con un pieno di oltre 400 km (anche se questo dato, per ammissione stessa di Stellantis, ancora è in attesa di certificazione). Il carico utile di Vivaro, Expert e Jumpy sarà di 1.000 kg, con una capacità di rimorchio di altri 1.100 kg. Il motore elettrico è posizionato senza problemi sotto al cofano e riesce a mantenere il peso totale dei mezzi sotto le 2 tonnellate, un risultato che nemmeno il puro elettrico era riuscito ad ottenere. Qui troviamo anche una batteria agli ioni di litio da 10,5 kWh, che in caso di necessità può essere ricaricata in casa o alle colonnine per auto elettriche, così da ottenere 50 km di autonomia extra.

Problematiche da risolvere

Come ben sappiamo, però, la tecnologia fuel cell a idrogeno non è esente da problemi. Prima di tutto in Paesi come l’Italia la rete di distribuzione è quasi in esistente (esiste un’unica stazione di servizio a Bolzano, anche se altre sono in fase di completamento). Inoltre l’autonomia rimane sempre uno spauracchio, per quanto secondo i dati di Stellantis i clienti dei loro veicoli commerciali nell’83% dei casi non supera mai i 200 km al giorno e il 44% non supera i 300. Ancora non ci sono date precise circa l’uscita dei tre veicoli e nemmeno il listino è stato ancora svelato.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Veicoli commerciali

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati

    Auto

    Opel Vivaro festeggia i 20 anni [FOTO]

    Dal lancio del 2001 al Vivaro-e elettrico
    Quest’anno Opel Vivaro celebra il 20° anniversario. Dopo aver debuttato in anteprima mondiale Salone dei veicoli commerciali di Bruxelles nel