Mercedes-Daimler, il CEO Ola Kallenius: “Bisogna accelerare sulla transizione elettrica, più collaborazione tra industria e politica”

Buono il primo trimestre 2021, si preme sul "gas" per i nuovi modelli completamente elettrici

Mercedes-Daimler, il CEO Ola Kallenius: “Bisogna accelerare sulla transizione elettrica, più collaborazione tra industria e politica”

Dopo un ottimo primo trimestre del 2021, il gruppo tedesco ha intenzione di velocizzare le manovre per il passaggio completo all’elettrificazione. Bisogna ancora risolvere alcuni problemi legati alla mancanza di chip e semi-conduttori provenienti dai paesi dell’est, ma proprio da questi mercati ha potuto registrare una forte impennate delle vendite e delle immatricolazioni di auto a zero emissioni. 

Si punta sulle auto elettriche, segni positivi dalla Cina

Mercedes si aspetta che i ricavi e gli utili provenienti da tutto il 2021 superino di gran lunga quelli totalizzati nel 2020, anno caratterizzato dalla pandemia da Coronavirus. le prime risposte più che positive arrivano proprio dalla Cina, mercato già molto concentrato sulle auto completamente elettriche di grossa stazza. Si sommano anche le performance positive del mondo dei veicoli commerciali pesanti. 

Ad oggi Daimler dispone di una discreta gamma di veicoli completamente elettrificati, dalle auto comuni fino ai truck. Stiamo facendo bene ma c’è bisogno di accelerare in questa transizione con il nostro programma Ambition2039, presentato due anni fa. Possiamo raggiungerlo anche prima” ha dichiarato Ola Kallenius, presidente del consiglio di amministrazione di Daimler e Mercedes-Benz. Nei prossimi anni verranno commercializzati svariati modelli che andranno ad infoltire la gamma come la lussuosa EQS, prossima al debutto, la berlina di media dimensioni EQE e altri modelli dalle dimensioni più compatte. 

Per il raggiungimento dell’obiettivo però, Ora sottolinea come ci sia bisogno di una forte spinta anche dal mondo dell’infrastruttura elettrica: “C’è bisogno almeno di altri 3 milioni di punti di ricarica in Europa entro la fine del decennio. Oggi non siamo neanche ad un decimo di questo valore e noi come Daimler stiamo facendo il nostro per supportare la realizzazione di nuove stazioni di ricarica. L’auto elettrica deve poter essere sfruttabile al 100% e ciò avverrà solamente quando le istituzioni e le aziende del settore riusciranno a collaborare alla perfezione. ” conclude Kallenius. 

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati

    Auto

    Renault vende l’intero pacchetto azionario di Daimler

    La Losanga cede l'1,54% tagliando i legami societari col gruppo tedesco
    Renault, con un’operazione di “bookbuilding accelerato” riservato a investitori qualificai, ha collocato sul mercato l’intera quota azionaria, pari all’1,54%, detenuta