Incentivi Auto 2021: potrebbero finire nel mese di agosto per le auto elettriche

Record di vendite per plug-in ed elettriche, i fondi sono a rischio già dal mese di agosto

Incentivi Auto 2021: potrebbero finire nel mese di agosto per le auto elettriche

Contrariamente a quanto si possa pensare, il trend delle auto elettriche continua a crescere, riscuotendo sempre più successo tra coloro che hanno scelto di cambiare auto negli ultimi mesi. Bene potremmo pensare, ma anche male. Si, perché ad oggi si è raggiunto quasi il 37% dei fondi stanziati per gli ecoincentivi del 2021 destinati alle auto completamente elettriche o plug-in.

Motus-e: “Di questo passo si esauriranno entro i prossimi 4/5 mesi”

L’allarme viene infatti lanciato proprio da Motus-e, l’associazione italiana che ha come missione quella di accelerare il cambiamento e facilitare la transizione energetica nel mondo delle auto. “Il rischio – dichiara l’associazione – è quello di registrare un rallentamento improvviso nei pressi dei mesi estivi per via dell’azzeramento del fondo destinato agli ecoincentivi“. “Il rinnovo degli ecoincetivi governativi non deve essere motivo di discussione altrimenti le case automobilistiche potrebbero investire su altri mercati e altre nazioni“. 

Si parla infatti di oltre 30 mila auto elettiche vendute e altrettante ibride plug-in, che hanno fato segnare numeri decisamente postivi nonostante le sofferenze del mercato causate dalla pandemia da Coronavirus. La riduzione del costo rispetto al prezzo di listino sarebbe proprio una delle principali ragioni che hanno spinto i nuovi acquirenti a dirigersi verso un’auto o completamente elettrica o plug-in. L’obiettivo dei costruttori è quello di raggiungere cifre simili a quelle delle auto endotermiche (di pari allestimento e potenza) ma ad oggi risulta ancora difficoltoso dati i costi di sviluppo della tecnologia elettrica. Gli ecoincentivi sicuramente aiutano a ridurre questo gap di prezzo con le auto più tradizionali e se non venissero rifinanziati per la seconda metà del 2021 si rischierebbe davvero il collasso del mercato, generando anche conseguenze sull’indotto e sugli investimenti in Italia delle stesse case automobilistiche. 

Nuovo “bonus” da Giugno 2021

Come già sappiamo, da giugno 2021 arriverà anche un ulteriore fondo di 20 milioni che assicurerà un bonus del 40% sull’acquisto dei veicoli completamente elettrici con potenze inferiori ai 150 kW e un prezzo di listino sotto ai 30 mila euro. Una cifra comunque molto bassa considerato il prezzo medio delle auto elettriche ad oggi in commercio, senza contare che sarà rivolto solamente alle famiglie con un ISEE inferiore ai 30 mila euro. C’è chi già ipotizza il fallimento di questa manovra, troppo selettiva e rivolta principalmente ad una fascia della popolazione che difficilmente potrebbe prendere in considerazione l’acquisto di un’auto elettrica. Sarebbe davvero un peccato se questi 20 milioni non dovessero venir sfruttati a dovere. 

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati