Controlli a lungo termine: filtro antipolline

Controlli a lungo termine: filtro antipolline

Controlli a lungo termine: filtro antipolline

Il filtro antipolline di una vettura è un componente dell’impianto di climatizzazione che ha il compito di trattenere le polveri, i pollini e alcune particelle carboniose che sono presenti nell’aria, allo scopo di ridurre l’inquinamento all’interno dell’abitacolo della vettura.

La sua struttura è progettata proprio per catturare sostanze molto piccole e perciò, nel lungo utilizzo, è facilmente soggetta all’intasamento: il filtro diventa una sorta di tappo e blocca il passaggio del flusso d’aria. Inoltre, il suo sfruttamento continuo porta al deterioramento della struttura, che perde efficacia e non funge più d’ausilio per l’inquinamento dell’abitacolo.

Si consiglia di sostituire il filtro antipolline ogni 20.000 chilometri oppure dopo ogni anno di vita della vettura: si trova all’interno dell’abitacolo ed è necessario seguire le indicazioni del manuale di uso e manutenzione. Se l’operazione fosse complicata, recatevi presso un’officina.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati