CES 2015: Ford presenta il suo piano di mobilità smart per la viabilità del futuro

Pronti nuovi 25 progetti di sperimentazione da lanciare in giro per il mondo

Ford CES 2015 - Ford ha scelto il CES di Las Vegas per presentare la sua strategia di smart mobility a tutta innovazione che passa da diversi progetti sperimentali che saranno avviati quest'anno in diversi Paesi. Più progetti si svilupperanno a Londra per studiare assicurazioni personalizzate, car-sharing flessibile e app per parcheggi senza stress.
CES 2015: Ford presenta il suo piano di mobilità smart per la viabilità del futuro

Al Consumer Electronic Show di Las Vegas, dove le Case automobilistiche sono grandi protagoniste dell’edizione 2015, Ford ha presentato lo “Smart Mobility Plan”, ovvero la strategia dell’Ovale Blu per sviluppare ulteriormente connettività e automazione di bordo, ed implementare nuovi modelli flessibili e sociali di utilizzo dell’auto, tracciando così il futuro della mobilità automobilistica.

Presentando il piano di smart mobility, Marks Fields, presidente e CEO di Ford, ha illustrato i 25 progetti di sperimentazione che il costruttore nordamericano lancerà quest’anno in giro per il mondo: 9 in Europa e Africa, 8 in Nord America, 7 in Asia e 1 in Sud America. Saranno sperimentazioni che serviranno a Ford per acquisire maggiore consapevolezza delle caratteristiche dei diversi ecosistemi locali dei trasporti, come ha spiegato Fields: “Immaginiamo un mondo in cui i veicoli comunicano tra loro e interagiscono non solo con il guidatore, ma anche con le infrastrutture e con la rete dei trasporti urbani e dei programmi di condivisione dell’auto, per ridurre il traffico, rendere la vita più semplice e minimizzare i tempi degli spostamenti quotidiani casa-lavoro“.

I 25 progetti, divisi in 4 macro-aree (incremento della popolazione, espansione della classe media, qualità dell’aria e salute pubblica), coinvolgeranno in particolare Londra, dove Ford studierà soluzioni on-demand per la guida in città e gli effetti sulle spese assicurative della smart mobility. In Germania la Casa americana invece porterà avanti un programma sperimentale, già lanciato, di car-sharing che coinvolge più di 50 città.

Nella capitale inglese Ford darà via a diversi progetti: “City Driving On-Demand” per studiare le caratteristiche per un servizio di car-sharing efficiente e flessibile; “Data Driven Insurance” per individuare soluzioni di assicurazione auto personalizzata sulle effettive singole abitudini di guida; “Dynamic Social Shuttle” per gli spostamenti di gruppo (servizio dinamico di navetta condivisa); “Painless Parking” che prevede lo sviluppo di un’app che consenta di trovare parcheggio con facilità in base alle proprie necessità e alla disponibilità degli spazi, verificata in tempo reale.

Tutto questo senza dimenticare l’impegno di Ford sullo sviluppo dei veicoli a guida autonoma, anch’essi grandi protagonisti del CES di Las Vegas. A tal proposito la Casa dell’Ovale Blu fa sapere che una Ford Fusion Hybrid a guida completamente automatica è in fase avanzata di test su strada.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati