SEAT eMii: al via un progetto pilota di carsharing con auto elettriche

La condivisione come nuovo modo di vivere e di utilizzare l'auto

Nell'ottica di offrire una mobilità sempre più sostenibile, SEAT scommette su nuovi progetti volti a promuovere l’uso di auto condivise
SEAT eMii: al via un progetto pilota di carsharing con auto elettriche

SEAT ha dato il via ad un progetto pilota di carsharing con una propria flotta di auto elettriche costituita da eMii messe a disposizione dei 1.000 lavoratori del Pier 01 di Barcellona. Quest’ultimo, come ha spiegato la stessa SEAT, “è un hub di riferimento per l’ecosistema imprenditoriale europeo dove i lavoratori condividono conoscenze, spazi lavorativi ed, ora, anche le auto”. Con questo progetto pionieristico a Barcellona, SEAT vuole portare avanti l’obiettivo di trovare efficaci soluzioni alle sfide riguardanti la mobilità del futuro.

Ma quali sono i vantaggi del carsharing e come funziona la flotta delle SEAT eMii? A spiegare il tutto sono stati gli stessi collaboratori che prestano i loro servizi presso il Pier 01 di Barcellona. Al primo posto la mobilità sostenibile: Sergi Vila, Responsabile Operations & Finance del SEAT Metropolis Lab Barcelona, ha affermato: “Questo servizio è pratico e perfetto per girare in città. Lo uso soprattutto per muovermi tra un meeting e l’altro in giro per Barcellona. E, una volta restituita, l’auto torna a disposizione dei colleghi, e ciascuno può prenotarla secondo le proprie necessità”.

E come si prenota la SEAT eMii da condividere? Semplicemente tramite un’apposita App. Lo stesso Vila prosegue dicendo che “basta selezionare giorno, auto e fascia oraria di utilizzo… ed è fatta! Una volta inviata la prenotazione, il sistema invia una chiave digitale che consente all’utente di accedere all’auto con un clic, senza bisogno di una chiave fisica. Pertanto, si tratta di un sistema estremamente facile e intuitivo”.

La SEAT eMii può essere utilizzata per tutto il giorno nei vari spostamenti di lavoro grazie ad un’autonomia di 160 km. Una volta rientrati al parcheggio dopo aver svolto le commissioni di lavoro, ai collaboratori del Pier 01 di Barcellona non resta che attaccare le eMii alle prese di corrente disponibili: la ricarica avviene in modo semplice e veloce tanto che bastano soltanto 35 minuti nelle stazioni di ricarica rapida.

L’utilizzo della flotta eMii viene anche utilizzato da SEAT per analizzare i dati relativi alla condivisione delle vetture da parte dei collaboratori e per ricerche e sviluppo di nuove tecnologie. A tal riguardo SEAT ha dichiarato: “Si calcola che entro il 2025, saranno oltre 36 milioni gli utenti di servizi di carsharing. Ci stiamo spostando dal volere un’auto di proprietà a, semplicemente, volerla utilizzare come un servizio. Per questo motivo è importante scommettere su progetti volti a promuovere l’uso di auto condivise”.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati