Citroen Numéro 9 Concept, prime immagini ed informazioni

In anteprima al Salone di Pechino/Beijing 2012

La nuova Citroen Numéro 9 Concept è una vettura a metà tra una shooting brake ed una coupé a quattro porte, che anticipa non solo una futura ammiraglia ma anche il nuovo linguaggio estetico della gamma DS

Non si chiama né DS6 né DS9, bensì, più romanticamente e raffinatamente, Numéro 9: è la nuova concept car che Citroen ha messo al mondo per anticipare una futura ammiraglia (ma non soltanto) e che sarà sarà esposta in occasione del Salone di Pechino/Beijing 2012, a cavallo tra il 27 aprile ed il 2 maggio.

La nuova Citroen Numéro 9 Concept è una vettura di grandi dimensioni (è lunga 4,93 metri, larga 1,94 metri e alta 1,27 metri) che mescola le caratteristiche di una shooting brake a quelle di una coupé a quattro porte, definendo i contorni di una nuova tipologia di ammiraglia, muscolosa ed aggressiva, distinta e decisa, robusta e voluminosa, imponente e molto vivace. Come abbiamo detto, questa nuova Citroen Numéro 9 Concept anticipa una plausibile ammiraglia che potrebbe essere proposta soltanto ai mercati asiatici: una vettura di segmento E/segmento F, dotata delle caratteristiche di originalità, modernità, attenzione, personalizzazione ormai tipiche nella gamma DS, che qui in Europa avrebbe poco pubblico ma che troverebbe terreno fertile e risonanza nell’area orientale del globo. Non solo: la nuova Citroen Numéro 9 Concept serve anche a mostrare un nuovo linguaggio estetico che nel corso dei prossimi mesi e nel corso dei prossimi anni trasformerà il listino DS e che (pare) contraddistinguerà i nuovi modelli in fase di studio e in fase di sviluppo (SUV, citycar, berline, sportive: ce n’è per tutti i gusti, secondo quanto raccontano le chiacchiere).

Sono numerose le innovazione che circondano e compongono la nuova Citroen Numéro 9 Concept: stando alle dichiarazioni dell’azienda, la vettura viene equipaggiata con sospensioni idrauliche attive, con particolari cerchi in lega in grado di convogliare l’aria, ridurre la resistenza e, conseguentemente, migliorare consumi ed emissioni, con misteriosi montanti anteriori in grado di facilitare la circolazione dell’aria all’interno dello spazio abitativo. E poi c’è la meccanica: (come avevamo anticipato) sotto il corpo possente della nuova Citroen Numéro 9 Concept batte un’architettura ibrida plug-in composta da un motore elettrico che muove le ruote posteriori e da un motore a combustione termica (benzina o diesel, in base al mercato, secondo le indicazioni del brand francese) che spinge le ruote frontali. Nello specifico, l’esemplare che sarà esposto a Pechino, durante l’evento, viene equipaggiato con il motore 1,6 litri THP benzina sovralimentato da 225 cavalli e 275 Nm di coppia massima e con un motore elettrico da 70 cavalli e 200 Nm di coppia massima, connesso ad un pacchetto di batterie agli ioni di litio ricaricabile attraverso la rete domestica, per complessivi 295 cavalli. La nuova Citroen Numéro 9 Concept tocca i 100 chilometri orari da ferma in 5,7 secondi, raggiunge i 244 chilometri orari di velocità massima e percorre un chilometro da ferma in 28 secondi, consumando in media 1,7 litri di carburante ogni cento chilometri ed emettendo 39 grammi di anidride carbonica per chilometro in media. La vettura può viaggiare anche in modalità a zero emissioni, per cinquanta chilometri, sfruttando il solo motore elettrico; in alternativa, i due propulsori possono anche lavorare insieme, trasformando la concept car in un veicolo a trazione integrale.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Auto

Il Premio Auto Europa spegne le prime 35 candeline

Audi 80, Alfa Romeo 156 e Citroën XM si sfideranno in un confronto
In collaborazione con Automotoclub Storico Italiano (ASI), l’Unione Italiana Giornalisti dell’Automotive (UIGA) ha scelto tre vetture, fra le 35 premiate