Free Now: Umberto Javarone è il nuovo general manager per l’Italia

Ha lavorato anche in Apple e Aerial Imaging

Free Now: Umberto Javarone è il nuovo general manager per l’Italia

Umberto Javarone è stato nominato nuovo general manager di Free Now Italia. In questo nuovo ruolo, Javarone avrà la responsabilità di guidare la mission strategica di Free Now, che conta oltre 6000 autisti attivi tra Milano, Napoli, Roma, Torino, Catania, Palermo e Cagliari e oltre 16.000 veicoli di multi mobilità disponibili grazie all’integrazione con i principali operatori attivi sul mercato, tra cui Voi Technology, Share Now, Dott, Cooltra e TIER.

Umberto Javarone si occuperà di guidare il team italiano dell’azienda e lavorerà a stretto contatto con la rete paneuropea del marchio per facilitare soluzioni di trasporto multimodale e flessibili e sostenibili per passeggeri e autisti. Collaborerà inoltre a stretto contatto con le autorità locali di regolamentazione e i principali stakeholder di settore.

La sua carriera

Dopo aver conseguito l’MBA presso la Haas Business School dell’Università di Berkeley, Javarone ha iniziato la sua carriera lavorando per diverse realtà dell’intrattenimento con la gestione di progetti e team in importanti mercati internazionali, tra cui Italia, Francia, Spagna, Portogallo, Germania, Olanda, Regno Unito, Croazia, Turchia, Marocco, Kenya, Stati Uniti, Argentina, Russia, India e Cina.

Dopo essersi trasferito negli Stati Uniti nel 2016, ha iniziato a lavorare per Aerial Imaging, una società che fornisce servizi di fotografia e mappatura aerea ad alcune delle più grandi aziende statunitensi per poi entrare in Apple all’interno del team operativo mondiale di Maps. Successivamente è stato nominato Country Head of Operations di Ubeeqo Italia (Europacar Mobility Group) e poi promosso a Country Manager, posizione che ha ricoperto per due anni e mezzo.

Rate this post

rand:0
Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati