Jaguar I-Pace: altri scatti dedicati a un esemplare di valutazione [FOTO SPIA]

Sarebbe spinta da due motori elettrici per 395 cavalli di potenza

Jaguar I-Pace – Nuove foto documentano lo sviluppo dell'atteso SUV a zero emissioni del marchio britannico

L’autonomia potrebbe ammontare a 350 chilometri e sarebbe fornita da una batteria agli ioni di litio da 90 kWh, posta tra gli assali della futura Jaguar I-Pace.

Il SUV elettrico della casa del Giaguaro, in base alle indiscrezioni affiorate, sarebbe realizzato su un nuovo pianale in alluminio e il peso potrebbe aggirarsi attorno alle due tonnellate, risultando leggermente più compatta del Jaguar F-PACE. Con il SUV già commercializzato condividerebbe soluzioni meccaniche, come le sospensioni anteriori a doppio snodo e dietro figurerebbe una soluzione Integral Link. La vettura elettrica potrebbe essere leggermente più corta, se paragonata ancora al SUV attualmente presente in gamma, probabilmente una cinquantina di millimetri ma con un passo forse più abbondante di 115 mm, offrendo una confortevole abitabilità. Si ipotizza anche una larghezza più contenuta di una quarantina di millimetri e un’altezza più contenuta, che pare evidente anche osservando le nuove foto spia giunte in redazione. Forse una novantina di millimetri più bassa. L’estetica riprenderebbe alcuni concetti stilistici anticipati già nel 2010 tramite la concept car C-X75, e proposti soprattutto attraverso la I-Pace concept. Gli scatti, nonostante la veste camouflage, suggeriscono forme muscolose e fluide, diversi accenni di sportività e gruppi ottici filanti LED. Il risultato sinergico di queste forme, che completano questo veicolo dal profilo coupé, sarebbe un coefficiente aerodinamico pari a 0,29.
Le prospettive dell’abitacolo suggeriscono la presenza di un quadro strumenti digitale e centralmente un ampio schermo orizzontale, quindi si notano altri comandi in tinta chiara, manopole e elementi dagli accenti metallici, che creano un elegante contrasto cromatico con i rivestimenti scuri. È doveroso, comunque, sottolineare che si è di fronte a una vettura in fase di sviluppo, nonostante si intuisca il tocco ricercato d’insieme.

La citata batteria da 90 Kwh agli ioni di litio alimenterebbe due motori elettrici a magneti permanenti, dalle dimensioni piuttosto compatte, che potrebbero fornire alla vettura una potenza pari a 395 cavalli e 700 Nm di coppia e, oltre a un’autonomia ad ogni carica prospettata attorno ai 350 km, la batteria potrebbe essere ricarica totalmente nell’arco di due ore con un sistema da 50 kW DC o in alternativa l’80% di esso potrebbe essere raggiunto in una novantina di minuti. Si ipotizza, poi, uno scatto da 0 a 100 km/h completato nell’arco di quattro secondi.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati