L’Aston Martin Vulcan farà due giri lanciati alla 24 Ore di Spa

Scenderà in pista qualche ora prima del main event

L'Aston Martin Vulcan è il modello del marchio britannico più esaltante che sia mai stato prodotto finora e domani scenderà in pista a Spa, in Belgio, per due giri lanciati che metteranno in risalto tutto il suo potenziale corsaiolo

Aston Martin Vulcan – Aston Martin ha annunciato che il suo modello ad alte prestazioni Vulcan completerà due giri lanciati alla prossima 24 Ore di Spa. La vettura britannica sarà guidata da Darren Turner e “dimostrerà tutte le sue abilità di auto nata per scendere in pista.” L’Aston Martin Vulcan scenderà sul tracciato belga domani 25 luglio, circa due ore e mezza prima che l’evento principale prenda il via.

Quando siamo andati al Goodwood Festival of Speed era ancora troppo presto, anche se certamente la vettura ha destato una buona impressione, mentre ora si arriva a mostrarla nel suo ambiente più naturale. Non vedo l’ora di fare questi due giri prima della gara e, poi, essere in grado di poter assistere ad uno dei migliori eventi in calendario.” ha dichiarato Turner. Presentata all’inizio di quest’anno, l’Aston Martin Vulcan è l’edizione limitata di un’auto da corsa che dispone di un telaio monoscocca in fibra di carbonio e di un motore V12 da 7.0 litri aspirato che sviluppa oltre 800 CV (596 kW). Il motore è collegato ad una trasmissione sequenziale a sei velocità che consente alla vettura di accelerare da 0 a 100 km/h in meno di tre secondi prima di arrivare alla velocità massima di oltre 321,8 km/h.

L’Aston Martin Vulcan è un’hypercar estremamente potente che il marchio inglese ha realizzato per offrirla in maniera esclusiva a solo 24 fortunati acquirenti. L’esteso cofano anteriore della Vulcan fa parte di un muso pronunciato caratterizzato anche dalla griglia frontale generosa e dallo spltter anteriore integrato. Per ottenere le migliori performance in pista, per quella che viene definita dalla Casa inglese come l’Aston Martin più esaltante che sia mai stata prodotta finora, la Vulcan dispone, oltre che della monoscocca in fibra di carbonio, di un sistema di controllo della trazione variabile, sospensioni specifiche, ammortizzatori regolabili e freni in carbo-ceramica ad alte prestazioni firmati Brembo.

Leggi altri articoli in Motorsport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati