Pirelli partecipa al Sustainable Mobility Project 2.0

Il progetto promuove la mobilità sostenibile

Il Sustainable Mobility Project 2.0 promosso dal World Business Council for Sustainable Development si pone l'obiettivo di rendere più sostenibile la mobilità cittadina. Pirelli è l'unica azienda italiana a prendere parte a questo progetto.
Pirelli partecipa al Sustainable Mobility Project 2.0

Negli ultimi anni si parla sempre più di energie alternative e di mobilità sostenibile. In tal contesto si moltiplicano sempre più iniziative che mirano ad utilizzare le nuove tecnologie per rendere il mondo più vivibile attraverso l’attuazione di progetti sensibili al tema di una migliore e più pulita mobilità urbana. Un utilizzo più razionale dei mezzi privati ed un sistema di trasporto pubblico più efficiente sono decisamente auspicabili per migliorare la situazione attuale che non è certo rosea. Uno dei progetti per migliorare la mobilità e renderla più sostenibile si chiama Sustainable Mobility Project 2.0 ed è stato presentato al pubblico italiano in occasione del Salone dell’innovazione e della responsabilità sociale d’impresa. Questo progetto è promosso dal World Business Council for Sustainable Development, un’associazione che raggruppa oltre 200 aziende multinazionali di 30 diversi paesi.

L’unica azienda italiana a prendere parte a questo progetto è Pirelli che ha presentato un progetto di mobilità sostenibile rivolta alla città di Campinas in cui si trova uno degli stabilimenti brasiliani dell’azienda. L’idea alla base della mobilità sostenibile cercata da Pirelli sta nell’individuazione di nuove metodologie di valutazione delle performance di mobilità cittadina supportate dalla Commissione Europea e di inedite soluzioni di trasporto che consentano di affrontare l’incremento della popolazione mondiale dagli attuali 7 miliardi ai futuri 9,1 miliardi.

Pirelli si è posta nelle condizioni di aiutare le istituzioni locali e rivedere il proprio piano di mobilità urbana per incentivare l’uso dei mezzi pubblici, un utilizzo più efficiente delle auto private e l’uso della bicicletta con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita ed abbattere l’inquinamento. Prima di tutto però, Pirelli ha condotto un’indagine tra la popolazione della città brasiliana al fine di individuare le principali criticità legate alla mobilità cittadina. Una volta individuati i problemi relativi alla mobilità grazie al lavoro di Pirelli, le autorità locali di Campinas hanno pianificato corsie preferenziali per i mezzi pubblici e la diffusione di soluzioni di mobilità attiva, come le piste ciclabili all’interno del contesto cittadino.

Lorenzo Cella, Divisione Sostenibilità e Governo dei Rischi del Gruppo, ha affermato al riguardo: “Lavorando sul campo nello sviluppo del progetto abbiamo sperimentato che elemento chiave per l’efficacia di un piano di mobilità sostenibile è il dialogo tra tutti i portatori di interesse, dalle istituzioni ai cittadini, al settore privato. Nell’integrare le aspettative degli attori coinvolti, si è reso tra l’altro evidente che le soluzioni innovative quali il miglioramento delle infrastrutture, dei trasporti e della sicurezza stradale debbono essere accompagnate da un vero e proprio cambio culturale, inteso come evoluzione delle abitudini delle persone nel vivere la città e negli spostamenti quotidiani. Innovazione, dialogo e cultura si sono posti quindi come gli elementi portanti della sfida comune per raggiungere una reale  mobilità sostenibile.”

Quello di Campinas rappresenta ad oggi solo il primo passo verso un futuro che vuole e deve coinvolgere maggiormente i comuni per migliorare la viabilità cittadina e renderla più sostenibile grazie ad aree verdi, un sistema di trasporto pubblico efficiente, un utilizzo più razionale delle auto private e l’incremento di servizi come il car sharing. L’obiettivo finale del Sustainable Mobility Project 2.0 è quello di far aderire al progetto entro il 2020 quante più città possibili ed aumentare il coinvolgimento delle stesse pubbliche amministrazioni in nome della mobilità sostenibile.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati