Viaggiare con auto a pieno carico: consigli e informazioni sulla sicurezza

Attenzione a caricare troppi bagagli sul tetto. Si consuma il 28% di carburante in più

Un'auto troppo carica presenta dei rischi in fatto di guidabilità, ma può anche farvi incorrere in pesanti sanzioni. Come risolvere il problema? Ecco alcuni consigli che vi aiuteranno a guidare in sicurezza anche con l'auto a pieno carico
Viaggiare con auto a pieno carico: consigli e informazioni sulla sicurezza

Guidare con l’auto carica è molto diverso dal farlo in condizioni normali. La velocità diminuisce, lo spazio di frenata aumenta e potreste avere dei problemi di visibilità, soprattutto dietro e ai lati.

E’ una situazione che non capita tutti i giorni, ma è molto comune quando state per partire per le vacanze (con bagagli, zaini, borse e borsette in quantità) oppure se svolgete un lavoro per cui siete obbligati a caricare l’auto di materiale.

Si può viaggiare con l’auto a pieno carico? Prendete nota di questi consigli e potrete viaggiare in sicurezza.

 

Auto a pieno carico: i consigli

Il materiale caricato sull’auto non vi deve in alcun modo ostacolare la visibilità. Cercate quindi di ottimizzare lo spazio all’interno della macchina: se state andando in vacanza, sistemate i bagagli al fondo senza metterli uno sopra l’altro. Soprattutto, ripartite il carico in maniera equa per tutta la superficie, senza squilibri fra l’asse anteriore e posteriore o tra il lato destro e quello sinistro della macchina.

Rispettate i limiti di carico massimo appositamente indicati sul libretto di circolazione, per far sì che la vostra auto risulti idonea al viaggio (se non lo fate rischiate una multa, come vedremo nel prossimo paragrafo).

Dovete caricare oggetti sul tetto come sci o piccole barchette? Fatelo, ma con attenzione. Il carico non va mai posizionato oltre la sagoma del tetto e non deve mai sporgere lateralmente. Se questo accade, segnalate la sporgenza mediante i pannelli quadrangolari rivestiti di materiale retroriflettente. Se possibile ancorate delle barre portatutto in acciaio al tetto, le trovate nei negozi e non costano molto. Sappiate però che troppi bagagli sul tetto e un’auto eccessivamente carica vi portano a consumare circa il 28% di carburante in più.

Infine ricordatevi: potete trasportare oggetti che sporgano fino al 30% oltre la lunghezza del veicolo (ma dovete segnalarlo).

 

Auto troppo carica: cosa si rischia

Se non si provvede a sistemare il carico in modo corretto non si può proseguire il viaggio, come stabilisce l’art. 164 comma 1 del Codice della Strada: «Il carico dei veicoli deve essere sistemato in modo da evitare la caduta o la dispersione dello stesso; da non diminuire la visibilità al conducente né impedirgli la libertà dei movimenti nella guida; da non compromettere la stabilità del veicolo; da non mascherare dispositivi di illuminazione e di segnalazione visiva né le targhe di riconoscimento e i segnali fatti col braccio».

Nella parte anteriore dell’auto il carico non può sporgere longitudinalmente, mentre nella parte posteriore può sporgere (se costituito da cose indivisibili) fino ai 3/10 della lunghezza dell’auto. Possono essere trasportate cose che sporgono lateralmente fuori della sagoma del veicolo purché la sporgenza da ciascuna parte non superi 30 cm di distanza dalle luci di posizione anteriori e posteriori.

In base al comma 5: «È vietato trasportare o trainare cose che striscino sul terreno».

In ogni caso, nessun veicolo può superare la massa complessiva indicata sulla carta di circolazione. Chi infrange le norme rischia multe da un minimo di 84 euro a un massimo di 335 euro.

 

Qual è l’auto più efficiente a pieno carico?

Qualche tempo fa, il magazine tedesco Autobild ha pubblicato i risultati di un test sul tempo di frenata delle auto a pieno carico. Il test ha preso in esame 14 vetture attualmente in commercio, che hanno dovuto superare prove di frenata a 130 km/h, di ripresa da 80 a 120 km/h, uno slalom di 180 metri e un test di evitamento ostacoli.

Per ogni ambito è stato fornito un punteggio e il risultato finale ha premiato l’insospettabile Opel Astra, rivelatasi più efficiente di fuoristrada e Suv.

Ecco la classifica finale del test Autobild sui tempi di frenata delle auto a pieno carico.

  1. Opel Astra (39 pt.);
  2. Volkswagen Tiguan (38 pt.);
  3. Ford S-MAX (37 pt.);
  4. Audi Q7 (37 pt.);
  5. BMW Serie 2 GT (37 pt.);
  6. Mercedes GLC (36 pt.);
  7. Renault Megane GT (36 pt.);
  8. Volkswagen Touran (35 pt.);
  9. BMW X1 (34 pt.);
  10. Volkswagen T6 (32 pt.);
  11. Renault Megane (30 pt.);
  12. Dacia Duster (28 pt.);
  13. Nissan Qashqai (27 pt.);
  14. Kia Sportage (25 pt.).

Leggi altri articoli in Guide e utilità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati