Abarth 500e: allo studio altre versioni dell’elettrica con più potenza

Potrebbe arrivare anche una versione dello Scorpione della 500X

Abarth 500e: allo studio altre versioni dell’elettrica con più potenza

Due giorni fa è stata presentata la prima Abarth 100% elettrica, la 500e. Si tratta del modello derivato dalla Fiat 500e, con i suoi 155 cavalli di potenza e lo scatto da 0 a 100 km/h in 7 secondi. Ma il marchio dello Scorpione sta già pensando ad ulteriori versioni di questo modello, con potenza e prestazioni di più alto livello.

”Ancora più veloce e più sportiva”

Le parole arrivano direttamente dal CEO del marchio Olivier Francois, riportate da Carscoops: “Tutti stanno già lavorando per rendere questa vettura ancora più veloce, più sportiva e più rumorosa”. Di conseguenza, ci aspettiamo di vedere delle varianti più hot, in grado di ridurre i sette secondi attualmente necessari per raggiungere i 100 chilometri orari, nei prossimi anni. Ma non solo questo modello avrà una versione dello Scorpione, tra cui la futura erede della 500X.

“In Europa, Abarth ha sempre avuto molto successo quando è legata alla 500 – ha proseguito Francois – Non è una regola, ma alla gente piacciono le auto urbane da corsa. Abarth è anche un po’ più costosa, quindi servono modelli che sopportino quel potere di costo. Altri modelli intorno alla galassia 500 potrebbero essere così”.

Abarth 500e

L’Abarth 500e

Tornando all’Abarth 500e, entriamo un po’ più nel dettaglio dei dati tecnici. La vettura utilizza un motore elettrico che, sfruttando la stessa batteria da 42 kWh della Fiat 500e, incrementa potenza e coppia di 37 CV e 15 Nm. Non ancora annunciati i dati su velocità massima e autonomia, la Abarth 500e sprinta da 0 a 100 km/h in 7 secondi.

Piuttosto veloci i tempi di ricarica: secondo quanto annunciato, le colonnine rapide con potenza a 85 kW permettono di recuperare 50 km di autonomia in meno di 5 minuti, mentre ne serve poco più di mezz’ora per passare dal 10 all’80% della carica.

4/5 - (1 vote)
Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati