ATS 300 Leggera: sportiva di razza da 30.000 euro

La barchetta moderna secondo un marchio storico

La ATS 300 Leggera fa rivivere il mito delle barchette italiane anni '50, auto leggere e dalla prestazioni generose. La 300 Leggera dispone di 200 cavalli e pesa appena 650 kg

Nel 2012 è stato ripescato dall’oblio il marchio ATS, acronimo di Automobili Turismo e Sport; un marchio e una scuderia che negli anni ’60 conobbero un momento di popolarità come antagonisti, sui circuiti di Formula 1, delle Rosse Ferrari. L’avventura agonistica non ebbe il successo sperato e la scia luminosa della meteora ATS si spense ben presto. La recente riproposizione del marchio, questa volta senza velleità e aspirazioni corsaiole, ha fatto scoprire nei mesi passati una piccola gamma di automobili sportive alle quali si aggiunge, in questi giorni, la ATS 300 Leggera.

La ATS 300 Leggera ripropone l’indimenticato tema delle “barchette”, un modello particolarmente apprezzato e di moda nel periodo a cavallo tra gli anni ’50 e ’60. La 300 Leggera verrà prodotta negli stabilimenti di Borgomanero e verrà sviluppata su una inedita piattaforma a motore anteriore longitudinale e trazione sull’assale posteriore; con questa impostazione è possibile costruire vetture leggere, bilanciate e dal comportamento stradale sicuro e sincero.
Secondo la scheda fornita dal costruttore la ATS 300 Leggera peserà appena 650 chilogrammi e avrà una potenza di ben 200 cavalli; un rapporto peso-potenza che lascia già presagire un grande dinamismo e una guida estremamente dinamica e divertente. Il propulsore sarà un 1.6 litri benzina sovralimentato, del quale però non si conosco ne dettagli ne origine. Dagli sketch pubblicati nelle ultime ore è possibile cogliere lo stile della nuova barchetta; la ATS 300 Leggera è un’auto fortemente evocativa del design che caratterizzò le sportive italiane del passato; grandi fari ovali, forme morbide e sinuose che tracciano un corpo vettura privo di spigoli e linee rette.
La ATS 300 Leggera è già ordinabile, le prime consegne sono previste entro la prima metà del 2014; ogni esemplare verrà “cucito” addosso al cliente, il quale fornirà specifiche per le finiture e personalizzazioni ad hoc. Il prezzo di partenza della barchetta è di 30.000 euro, una cifra interessante ma che potrebbe sensibilmente lievitare con le personalizzazioni e la dotazione di accessori.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati