Cupra Connect 4: il nuovo sistema di connettività per la Born

Tante funzionalità, soprattutto attraverso l'app MyCupra

Cupra Connect 4: il nuovo sistema di connettività per la Born

La Cupra Born è pronta ad arrivare sulle strade italiane, con le prime consegne previste nel corso di questo autunno del primo modello 100% elettrico del marchio spagnolo. Tra le novità della vettura a zero emissioni c’è il nuovo sistema Cupra Connect 4, con funzioni più avanzate per la connettività e l’interazione con la propria auto.

Le novità

Grazie a Connect 4, tutti i servizi della vettura sono disponibili via app o il sistema di infotainment, senza la necessità di accedere al portale web per attivarli. Inoltre, il processo di installazione è semplificato, visto che serve semplicemente leggere un codice QR Code per rendere tutte le funzionalità disponibili e pronte all’uso.

La nuova app MyCupra, in esclusiva per i clienti della Born, propone una veste grafica rinnovata, con la ricarica da remoto tramite la funzione e-Manager. Con quest’ultima sarà possibile impostare dei target di ricarica in percentuale, così come fissare un limite percentuale massimo di carica della batteria. Creando le funzioni routine, con cui impostare fino a cinque profili con tre timer di ricarica. Sempre visibili all’interno dell’app.

Sempre tramite l’applicazione, sarà possibile attivare o disattivare la climatizzazione del veicolo, impostare la temperatura desiderata e programmare l’attivazione del clima. Infine, il numero delle funzionalità disponibili all’interno dell’ambiente Connect verrà aggiornato con il tempo, crescendo fino ad arrivare a oltre 30 diversi servizi online.

Inclusi per 3 anni

Questi servizi Cupra Connect saranno inclusi per 3 anni con l’acquisto della Cupra Born. Successivamente, sarà il cliente a decidere se rinnovarli, anche con cadenza mensile.

Rate this post

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati