Ferrari, l’ad Camilleri: “Il SUV si chiamerà Purosangue. Il 60% di auto ibride entro il 2022”

Svelato il piano industriale 2018-2022 del Cavallino

Camilleri, nuovo ad di Ferrari, svela che il SUV del Cavallino si chiamerà Purosangue ma che è sbagliato etichettarlo come SUV, promettendo qualcosa di mai visto prima. Entro il 2022 circa il 60% dei modelli di Ferrari sarà ibrido.
Ferrari, l’ad Camilleri: “Il SUV si chiamerà Purosangue. Il 60% di auto ibride entro il 2022”

Louis Camilleri, nuovo amministratore delegato del Cavallino che ha raccolto l’eredità di Sergio Marchionne, svela il piano industriale 2018-2022 della Ferrari. Uno dei principali obiettivi dei prossimi anni sarà quello di lavorare per provare a far si che nel 2022 l’utile della Casa di Maranello possa superare i due miliardi di euro, così com’era nelle previsioni di Marchionne annunciate a Balocco in occasione dell’ultimo investor day di FCA presieduto dal compianto dirigente italo-canadese.

Il nome è Purosangue, ma non chiamatelo SUV

Al di là degli obiettivi economici e finanziari, il nuovo ad di Ferrari, ha svelato importanti dettagli per quanto riguarda le novità dei prossimi anni. Innanzitutto Camilleri ha svelato il nome del SUV Ferrari: si chiamerà Purosangue, e sarà lanciato alla fine dell’attuale piano industriale. Il numero uno della Rossa c’ha tenuto però a precisare che è sbagliato definirlo SUV: “Aborro sentire la parola SUV nella stessa frase con la parola Ferrari. Non voglio offendere nessuno che usa questo termine con meno fastidio ma in un senso generalmente accettato, non si sposa bene con il nostro brand e quello che rappresenta“. Camilleri ha poi aggiunto: “È per questo che il veicolo che noi produrremo sarà unico in così tanti modi da ridefinire le attese, presentando qualcosa mai visto prima. Sarà un veicolo elegante, potente, versatile, confortevole, spazioso e connesso“.

60% di ibride entro il 2022

Guardando al futuro e all’evoluzione della gamma del Cavallino, Camilleri ha annunciato che entro la fine del piano, ovvero il 2022, Ferrari stima che circa il 60% delle sue vetture sarà equipaggiato da motorizzazioni ibride. La Rossa lancerà 15 nuovi modelli tra il 2019 e il 2022, novità che saranno suddivisi in quattro segmenti: sportive, Gran Turismo, Serie Speciali e serie Icona, in versioni estremamente limitate, come ha spiegato Enrico Galliera, direttore commerciale marketing di Ferrari.

Le parole di stima di Elkann

La nuova attività professionale di Camilleri è stata accolta dalle parole di apprezzamento del presidente di FCA John Elkann: “Il nostro CEO Louis Camilleri comprende lo spirito Ferrari meglio di chiunque altro. È una fortuna averlo come CEO perché in sé coniuga una carriera di spicco a capo di alcune delle società quotate in borsa di maggior successo al mondo insieme a un’approfondita conoscenza e una vera passione per Ferrari“.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati