Subaru, pianale unico per la gamma futura

La Tribeca potrebbe risorgere

Subaru - Una piattaforma per domarle tutte. In futuro, l'intera famiglia Subaru verrà costruita attorno ad una sola ed unica architettura: dai modelli convenzionali a quelli sportivi
Subaru, pianale unico per la gamma futura

Si inizia pian piano a parlare del futuro della gamma Subaru. I nostri colleghi di Automotive News ci riportano che il marchio con le Pleiadi potrebbe adottare una piattaforma unica che sia adatta all’intera gamma che verrà proposta in futuro.

Per il momento si sa ancora poco e niente sull’argomento in sé, ma l’utilizzo di un pianale singolo dovrebbe consentire al costruttore giapponese di ridurre costi di produzione notevoli e velocizzare i tempi di sviluppo: sprechi in meno e progettazione più rapida dovrebbero essere le parole chiave per le Subaru degli anni che verranno.

Oltre a questa nuova piattaforma, saranno in arrivo anche nuovi motori con iniezione diretta e tecnologia di disattivazione dei cilindri per diminuire consumi di carburante ed emissioni di CO2. Nel 2017 è anche programmato un modello ibrido ricaricabile. Entrando più nello specifico dei veicoli Subaru, la sportivetta BRZ dovrebbe aver diritto ad un leggero aggiornamento per l’anno prossimo: il facelift rimarrà per altri due anni sul mercato visto che nel 2018 è attesa la seconda generazione.

La Impreza invece dovrebbe andare incontro ad un facelift verso fine anno mentre un modello tutto nuovo dovrebbe arrivare verso la fine del 2016 o addirittura a inizio 2017. La XV Crosstrek avrà anch’essa un ritocco di mezza età previsto per l’anno prossimo, mentre il modello tutto nuovo è atteso per il 2018.

Infine, ultima ma non da meno, l’erede della Tribeca dovrebbe fare il suo grande ritorno non prima di tre anni a partire da ora. Per il momento Subaru non ha rilasciato nulla di ufficiale sul modello, ma secondo la stessa fonte si dovrebbe ispirare alla Exiga con sette posti.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati