Toyota e Subaru sono fiduciose del successo di GR 86 e BRZ

C'era abbastanza domanda per le due sportive da consentire loro di ricevere una nuova generazione

Toyota e Subaru sono fiduciose del successo di GR 86 e BRZ

Nonostante il mercato delle auto sportive compatte stia perdendo parecchio, Toyota e Subaru sono d’accordo sul fatto che valeva la pena aggiornare le Toyota GR 86 e Subaru BRZ per una seconda generazione.

Nel corso di un’intervista a Auto News, Mike Tripp – vicepresidente marketing e comunicazioni dei veicoli di Toyota Motor Nord America, ha affermato che c’era abbastanza domanda per le due sportive da consentire loro di ottenere una nuova generazione per il model year 2022.

Senza dubbio c’è un passaggio significativo ai SUV. La realtà è che esiste ancora un mercato di buone dimensioni per le persone che amano guidare davvero. È un mercato in contrazione. Abbiamo preso la nostra esperienza negli sport motoristici e in pista e l’abbiamo portata in un veicolo che non è solo divertente da guidare, ma proposto anche a un prezzo accessibile”, ha detto Tripp.

Subaru BRZ

Fino a 1000 esemplari di GR 86 venduti ogni mese in Nord America

Tripp sostiene che Toyota US prevede di vendere da 800 a 1000 Toyota GR 86 ogni mese, principalmente a Generazione X e millennial. Inoltre, ha affermato che rivolgersi ai tuner è una parte fondamentale dei piani dell’azienda per commercializzare e vendere la vettura.

Abbiamo una vasta gamma di accessori GR che stiamo introducendo con questo veicolo che non sono solo accessori per il design ma anche basati sulle prestazioni, che pensiamo vadano molto bene con il veicolo. Inoltre, lavoreremo con SEMA in una sessione di misurazione in modo che altri partner possano esaminare quali accessori possono portare sul mercato. Riteniamo che la gamma di accessori per questo tipo di veicolo sia significativa”, ha concluso il vicepresidente.

Toyota GR 86

Rate this post

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati