Abarth si converte all’elettrico: solo modelli a zero emissioni dal 2024

Stellantis ha annunciato la svolta green dello Scorpione

Abarth si converte all’elettrico: solo modelli a zero emissioni dal 2024

Tra gli annunci fatti da Stellantis ieri durante l’EV Day 2021 uno di quelli che ha fatto più rumore è quello relativo alla totale elettrificazione che riguarderà Abarth. Il marchio dello Scorpione, noto in tutto il mondo per le sue vetture ad alte prestazioni realizzate su base dei modelli Fiat, produrrà solo veicoli 100% elettrici a partire dal 2024.

Abarth, popolare soprattutto per le sue versioni sportive della 500, vanta un ampia comunità di fan che amano le sue piccole vetture che in dimensioni compatte racchiudono caratteristiche meccaniche di assoluto livello in grado di offrire prestazioni importanti. Fan che probabilmente sono rimasti in gran parte spiazzati dall’apprendere che tra pochi anni la gamma Abarth sarà composta solo da vetture a batteria.

Si parte con la Abarth 500e?

Aspettandosi delle auto altrettanto veloci come quelle della gamma attuale, non è ancora chiaro quale sarà il primo modello 100% elettrico di Abarth, forse una versione elaborata della Fiat 500e elettrica. Così fosse, sarebbe lecito attendersi una variante Abarth con un importante upgrade di potenza, magari anche con un doppio motore elettrico, per proporre una piccola “bomba green” da oltre 200 CV di potenza. 

Programma d’elettrificazione più dilatato per Fiat

Se l’elettrificazione di Abarth sarà piuttosto rapida, quella che interesserà Fiat sarà invece più graduale con Stellantis che ha fissato al 2030 il termine entro il quale dotarsi di una gamma composta da soli modelli elettrici. Prima di allora, è previsto che ogni modello di Fiat avrà una versione a batteria entro il 2024. Mentre tutti i veicoli commerciali di Fiat Professional offriranno una versione 100% elettrica a partire dal prossimo anno. 

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati