Alfa Romeo Giulia: rendering della versione Quadrifoglio Verde

Immaginata da un designer indipendente

Alfa Romeo Giulia 2016 – Un designer indipendente, Thorsten-Krisch, ha condiviso la sua visione della tanto attesa Alfa Romeo Giulia 2016.
Un paio di giorni fa abbiamo pubblicato la prima serie di foto spia della nuova berlina compatta, l’ Alfa Romeo Giulia, ma purtroppo era solo un prototipo di prova camuffato con un telaio di una Maserati Ghibli.

Ora, il disegnatore Thorsten-Krisch ha deciso di prendere la situazione in mano e realizzare un rendering dello stile della vettura nella versione sportiva Quadrifoglio Verde. Il risultato finale è qualcosa che molti vorranno vedere nelle immagini ufficiali di Alfa Romeo che lancerà la sfida tanto attesa alla BMW Serie 3.

Vi ricordiamo che il capo del design globale, Lorenzo Ramaciotti di Fiat Chrysler Group, ha dichiarato che la Giulia 2016 rappresenta una sfida di stile e deve essere notevole, e resistere alla prova del tempo. Il modello dovrà effettivamente colmare il vuoto lasciato dalla scomparsa della 159 ed è già stato previsto lo scorso anno dalla concept Giulia disegnata dal Centro Stile Alfa, in collaborazione con gli studenti dell’Istituto Europeo di Design.

Se tutto va come previsto, l’Alfa Romeo Giulia è prevista per andare in vendita come un modello 2016 quindi molto probabilmente sarà svelata entro i prossimi dodici mesi.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    16 commenti

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    • Salvatore ha detto:

      Bella, bella, bella, bella …………….
      BELLA!!!!!

    • tony ha detto:

      dna alfa. splendida.

    • Michael 1963 ha detto:

      Il muletto che circola in questo periodo è su base Maserati Ghibli, questo forse pure a dimostrare le dimensioni della nuova Giulia, che saranno considerevoli, più grande delle rivali tedesche. E’ in grosso ritardo, ma…… meglio tardi che mai!
      L’attendiamo con interesse! L’importante è che in casa Alfa Romeo si torni a produrre automobili vere, e non solo Mito e Giulietta, surrogati di omologhi modelli Fiat!

    • luca ha detto:

      l’importante è che vada….

    • Shmooze ha detto:

      il lavoro fatto da Thorsten-Krisch è pazzesco, assumetelo in Fiat subito!!!

    • mariuccio ha detto:

      La concept disegnata dal centro stile alfa e dai ragazzi dell’istituto di design era gia’ stata presentata di ” straforo ” un paio di anni fa circa. Era una bellissima creatura a detta di moltissimi estimatori alfa e non. Come mai il progetto non e’ stato mandato avanti speditamente dando possibilita’ a Bmw e Audi di ampliare la propria fetta di mercato ???

    • massimo ha detto:

      Certamente una delle migliori proposte. Manca però un riferimento all’anima AR. Specialmente il frontale. Perchè snaturare le basi stilistiche di una marca ..? Altre aziende impazziscono per cercarne uno ( la storia non si improvvisa) e AR che ce lo ha già non lo privilegia anzi scopiazza la tendenza all’innovazione stilistica per forza. Personalmente non credo sia una buona idea visto anche il NON successo della Giulietta che, come linea parrebbe una Giapponese qualsiasi. Un’auto, per un appassionato, prima la si guarda poi la si prova e non viceversa.

    • enzo ha detto:

      FINALMENTE!

    • fiat addio ha detto:

      Bella…. ma questo è solo un disegno. Non mi fido + di marchionne dopo quello che ha fatto col marchio Giulietta.

      Scommetto che il modello vero sarà meno coraggioso nel design ed avrà finitura mediocri………….

    • Ale ha detto:

      Basandosi sul pianale della nuova Maserati Ghibli, si produrrebbero nuovamente Alfa Romeo di serie con la tanto esule trazione posteriore, attualmente appannaggio solo di 4C e 8C, ripristinando il piacere di guida che alla direzione FIAT pare sia alquanto inviso, aumentando l’ appetibilità del modello e dello stesso marchio Alfa Romeo, il cui -Cuore Sportivo- é stato messo a regime di riposo da troppo tempo.
      Basti che poi per ridurre i costi di produzione non vadano ad abbassare la resa delle parti meccaniche e la qualità dei materiali, altrimenti il risultato finale poi non darebbe la giusta soddisfazione, rimanendo sempre allo stato attuale delle cose.

    • Paolo ha detto:

      Dai ragazzi un po di fiducia e ottimismo suvvia e mai possibile che in Italia ci si sappia solo lamentare dai sarà fantastica sarà un vera Alfa non ho dubbi

    • Michael 1963 ha detto:

      9 giorni e scopriremo la nuova Alfa Romeo che, pare, dovrebbe chiamarsi “Giulia”. Una delle attese più lunghe della storia dell’auto! Speriamo che ne sia valsa la pena! Io sono fiducioso e ottimista! Penso che dopo tanto tergiversare e cambi di percorso, il programma Alfa Romeo è chiaro. Soprattutto è chiaro ai vertici di FCA. La nuova Giulia (o come si chiamerà) sarà la prima auto della rinascita dell’Alfa Romeo. A cui seguirà, dopo anni di oblio e strategie sbagliate, una gamma di modelli degna di questo nome. Il difficile semmai sarà riconquistare i clienti di un tempo, ormai emigrati felicemente verso altri Marchi, e conquistare i nuovi clienti affezionati di Suv di alto di gamma. Il compito non sarà facile, soprattutto perchè i clienti hanno già i loro riferimenti e l’Alfa per lungo tempo ha rivaleggiato con i concorrenti di Giulietta e Mito. Troppo poco per poter pensare di rivaleggiare oggi con Bmw e, perchè no, Audi!

    • Nino Sannino ha detto:

      No, mi spiace. È comunque una Fiat..

    • aristide ha detto:

      una vera alfa deve avere almeno la trazione posteriore e la sua caratteristica come il motore bialbero, allora si. vera alfa romeo!!!

    • Tor ha detto:

      La cosa piu importante e che usino pezzi di buona qualitá.. sopratutto nel cambio .. sarebbe un abominio vedere montato su una cosi splendida auto un cambio fiat che gia da nuovo ha un lasco da far paura.. esperienza personale prima punto e poi mito entrambe nuove…e poi spero e me lo auguro non usino un pianale fiat modificato hahahah ma ne abbiano studiato uno da 0 haha dio aiutaci

    • gino ha detto:

      finalmente un Aston Martin Giulietta !!!!
      Dai su no confondiamo la ….. con la cioccolata.
      e il plagio non ha mai portato benefici a nessuno.
      L’alfa deve rimanere tale , è italiana con i suoi pregi e difetti ..
      Noi italiani le sappiamo fare le auto anche se poi le facciamo così delicate (per non utilizzare altri termini) che si perdono i pezzi.
      Purtroppo è così e siamo così..e forse è anche la nostra forza per certi versi.
      Se avessimo anche la qualità di altri marchi non ci sarebbe storia..ma poi chi la cambierebbe l’auto???
      Siamo bravi a fare le Panda..ma le auto serie almeno nel segmento , sono della Chrysler a cui abbiamo attaccato due adesivi e tre motori .. E la Chrysler non è che sia sta gran qualità di auto!!!
      l’Alfista tipo credo che compri un’alfa perché è Alfa e non perché è bella e solida.. L’alfa infonde altre sensazioni , come ad esempio una Ferrari…che io non comprerei mai ma questi sono impressioni soggettive..
      Comunque speriamo che sia una bella solida Alfa e non un posticcio mix di auto ..
      Saluti a tutti

    Articoli correlati