Audi RS 3 fissa un nuovo record sul Nurburgring grazie anche al Pirelli P Zero Trofeo R

Pirelli ha lavorato assieme ai tecnici di Audi per sviluppare una versione ad hoc della gomma

Audi RS 3 fissa un nuovo record sul Nurburgring grazie anche al Pirelli P Zero Trofeo R

Pirelli ha rivelato nelle scorse ore di aver fissato un nuovo record per il suo pneumatico Pirelli P Zero Trofeo R che equipaggia la nuova Audi RS 3. La sportiva tedesca ha segnato il tempo di 7:40.748 sul circuito del Nurburgring (lungo 20,8 km), migliorando di 4.64 il precedente tempo per la categoria delle compatte stabilito nel 2019.

Pirelli ha sviluppato una versione ad hoc della gomma per la RS 3

Un risultato raggiunto anche grazie agli pneumatici nella misura 265/30Z R19 per l’asse anteriore e 245/35Z R19 per l’asse posteriore. La presenza di gomme più grandi sulla parte anteriore ha contribuito a fornire una dinamica di guida sportiva. Per la RS 3 è stata sviluppata una versione ad hoc del P Zero Trofeo R in collaborazione con i tecnici di Audi. Questa gomma, omologata anche per uso stradale, deriva dall’esperienza di Pirelli nelle principali competizioni Motorsport del mondo.

In questo pneumatico vengono impiegate tecnologie evolute, in particolare per la mescola, la struttura e il disegno del battistrada, consentendo di conciliare al meglio le prestazioni della vettura su pista e su strada. Il disegno del battistrada è studiato per favorire la stabilità in rettilineo, offrendo brevi spazi di frenata e in curva, aumentando la tenuta laterale. La produzione del Pirelli P Zero Trofeo R avviene all’interno dello stabilimento di Izmit (Turchia).

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Auto

Il Premio Auto Europa spegne le prime 35 candeline

Audi 80, Alfa Romeo 156 e Citroën XM si sfideranno in un confronto
In collaborazione con Automotoclub Storico Italiano (ASI), l’Unione Italiana Giornalisti dell’Automotive (UIGA) ha scelto tre vetture, fra le 35 premiate