California: sospesi i test di guida autonoma per un incidente

Un nuovo incidente accresce i dubbi sui sistemi di guida autonoma

California: sospesi i test di guida autonoma per un incidente

Sono ormai svariati anni che in California diverse aziende della Silicon Valley continuano a portare avanti gli studi inerenti ai veicoli dotati di guida autonoma. Per la prima volta però, un’azienda – in particolare Pony.ai – è stata costretta ad arrestare le sessioni di test su strada per via di un incidente che ha visto coinvolto uno dei loro prototipi. 

Fortunatamente l’incidente sembra di modesta entità, avvenuto lo scorso 28 ottobre, dove una vettura muletto di Pony.ai ha colpito in modo violento uno spartitraffico che divideva le carreggiate di una statale a lungo scorrimento. I rappresentanti della società californiana spiegano che si tratta di un probabile malfunzionamento di un sensore, che non è riuscito a riconoscere la conformazione della segnaletica orizzontale presente sulla strada. La società ha comunque dimostrato massima collaborazione con le autorità per fornire tutti i dati della vetture per l’indagine. Nonostante Pony.ai goda di particolari finanziamenti da parte di Toyota, ad oggi sfrutta una flotta di 10 Hyundai Kona (e alcune Lexus) come prototipi per lo sviluppo della loro tecnologia a guida autonoma. 

La società confida però sul fatto che il legislatore farà marcia indietro sulla sospensione nel giro di qualche settimana, per non creare disparità con le altre aziende in questo campo. Sono infatti 8 le compagnie che ad oggi godono di un permesso speciale per condurre i propri test sulle strade pubbliche, tra cui Waymo, una delle più famose. Ricordiamo proprio un loro incidente nel 2018, quando una Volvo XC90 a Tempe, in Arizona, aveva colpito un altro veicolo in autostrada. In quel caso non si trattava di un malfunzionamento dei sistemi, piuttosto di un tentativo disperato di evitare una terza auto che aveva invaso la sua corsia. 

La sicurezza è alla base della tecnologia di tutte le aziende interessate al campo della guida autonoma, eppure risultano esserci ancora molti dubbi circa la reale applicazione di tali sistemi sulle strade pubbliche. Passeranno ancora anni prima che venga regolamentata tale situazione, in modo univoco in tutto il mondo, ma la strada è stata tracciata. 

Rate this post

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

2 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Gianni contiello ha detto:

    Ma per favore ancora con questa sciocchezza ma piantatela non si potrà mai sviluppare in tutti i contesti stanno perdendo tempo e danaro

  • Gianni contiello ha detto:

    Spreco di tempo e danaro non si svilupperà mai ovunque ci sono dei contesti di c’è non sarà realizzabile tipo Napoli ma non solo c’è ne sono tante altre

Articoli correlati

Auto

Mercedes collabora con Luminar sulla guida autonoma

La Stella di Stoccarda vuole industrializzare ed integrare nei suoi veicoli di serie la tecnologia LiDAR di Luminar
Mercedes e Luminar, azienda leader mondiale nel settore della tecnologia automobilistica, hanno annunciato nelle scorse ore una partnership strategica per