EICMA 2021: ci sarà anche la Citroen Ami tra le protagoniste

La piccola francese sarà esposta al padiglione 18

EICMA 2021: ci sarà anche la Citroen Ami tra le protagoniste

La prossima settimana andrà in scena EICMA 2021, l’attesissimo ritorno della fiera interazionale dei ciclo e del motociclo di Milano Rho Fiera, dopo l’assenza dell’anno scorso per la pandemia. Dal 25 al 28 novembre si daranno appuntamento tutte le principali novità a due ruote, ma sarà presente anche la Citroen Ami.

La fiera milanese, infatti, avrà anche un’area dedicata alla Urban Mobility, nel padiglione 18. In questo contesto, i visitatori potranno scoprire ed anche provare il quadriciclo elettrico del marchio del Double Chevron. Un modello che può essere guidato a partire dai 14 anni, dopo aver conseguito il patentino AM.

Le caratteristiche

La Citroen Ami, oltre a permettere l’accesso alle zone nei centri città, comprese quelle riservate ai veicoli a basse emissioni, garantisce un’autonomia dichiarata di 75 chilometri, superiore alla distanza media percorsa nel quotidiano, che la rende adatta a muoversi in città e nelle zone circostanti per gli spostamenti di ogni giorno.

La configurazione meccanica della citycar francese propone il motore elettrico da 6 kW che permette di viaggiare fino ad una velocità massima di 45 km/h. Ad alimentare il propulsore elettrico c’è una batteria agli ioni di litio da 5,5 kWh che si ricarica completamente in tre ore con una presa elettrica standard da 220 V, grazie al cavo previsto a bordo.

La vettura dispone di un alloggiamento centrale dedicato allo smartphone, per consentire al conducente di utilizzare le sue applicazioni preferite compatibili con la guida (navigazione, musica). Inoltre, l’applicazione mobile My Citroën, accessibile sul proprio smartphone, permette di essere informati sull’autonomia della propria Ami.

5/5 - (1 vote)

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati