Covid, nessuna Regione in zona gialla da prossima settimana

Il sottosegretario Costa: "Situazione sotto controllo, non si prevedono cambiamenti"

Covid, nessuna Regione in zona gialla da prossima settimana

Il pericolo zona gialla, e tutte le conseguenze relative a restrizioni, chiusure e divieto di spostamenti, almeno per il momento, sembra essere scampato. Seppur in un quadro dei contagi da Covid-19 in peggioramento ma ancora sotto controllo, per la prossima settimana l’Italia dovrebbe mantenere l’attuale condizione, ovvero con tutte le Regioni in bianco.

Costa: “Situazione sotto controllo, alcune Regioni da attenzionare”

Aspettando il nuovo bollettino e dunque l’ufficialità della permanenza dell’intero territorio nazionale nella fascia bianca, ad anticipare la notizia è il sottosegretario alla Salute Andrea Costa affermando che: “Dai dati al momento la situazione è sotto controllo, non ci dovrebbero esser cambiamenti. Regioni più a rischio? Ce ne sono alcune, come il Friuli, il Veneto e le Marche che vanno un po’ attenzionate”. 

Tuttavia l’andamento epidemiologico impone la massima allerta, sulla base anche dei dati dell’ultimo monitoraggio Gimbe che ha rilevato, dal 10 al 16 novembre, un netto aumento della circolazione del virus in Italia ma con un impatto ospedaliero contenuto grazie ai vaccini. 

Sileri: “Lockdown non vaccinati da valutare in zona arancione”

Anche se nessuna Regione passerà in zona gialla dalla prossima settimana, i governatori fanno pressione sul governo affinché eventuali restrizioni che si renderanno necessarie nei prossimi giorni, a fronte di un ulteriore peggioramento dei dati, non gravino sui chi si è vaccinato, seguendo dunque il “modello austriaco” che ha imposto una sorta di lockdown per i non vaccinati. Un’opzione quest’ultima che per il momento non è tra quelle sul tavolo dell’esecutivo, ma che potrebbe diventarlo se la situazione si aggravasse, come ha chiarito il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri: “Lockdown per non vaccinati? Non è la strategia da attuare con i numeri odierni, ma può essere valutata in caso di passaggio in zona arancione“.

5/5 - (1 vote)

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati