Ford Fiesta 2022: svelato il restyling con nuovo look e nuovi motori [FOTO]

Sulla sportiva ST la coppia sale a 320 Nm

La Ford Fiesta si rifà il look con la Casa dell’Ovale Blu che ha appena svelato il restyling della sua best-seller che, a quattro anni di distanza dal lancio del modello attuale, si aggiorna con un operazione di rinnovamento che coinvolge l’intera gamma, comprese le versioni Active e la sportiva ST.

Ford ha dunque dato una rinfrescata all’estetica della Fiesta, oltre ad arricchirne la dotazione con nuovi e aggiornati contenuti tecnologici, e ad evolvere all’insegna della sostenibilità la gamma di motorizzazioni con l’introduzione di nuove opzioni mild-hybrid. 

Design rivisto 

Il look esterno della nuova Ford Fiesta propone un nuovo design del paraurti anteriore che è stato aggiornato con l’aggiunta di due “baffi” con finitura cromata che si estendono ai lati della griglia centrale. Ridisegnata la calandra esagonale che integra centralmente il logo Ford. La dotazione di serie dell’intera gamma della nuova Fiesta si arricchisce dei fari a LED, con i proiettori con luci Matrix LED disponibili invece sugli allestimenti più ricchi. Al posteriore si nota la nuova configurazione grafica dei fanali, che ora sono anche leggermente più scuri. Tocchi esclusivi per la sportiva Fiesta ST, disponibile anche con carrozzeria in tinta Mean Green, che si distingue dalle altre versioni anche per il frontale impreziosito dai dettagli in nero lucido. 

Abitacolo più ricco, c’è anche il Wrong-Way Alert

Gli interni della nuova Ford Fiesta sono stati resi più moderni e tecnologici. Nell’abitacolo troviamo il quadro strumenti digitale da 12,3 pollici con grafica personalizzabile, mentre tra gli Adas debutta il Wrong-Way Alert System, presente già sulla Focus, che avvisa chi è alla guida qualora si stia accedendo ad una strada in divieto d’accesso. Tra le novità del restyling ci sono anche quelle relative ai rivestimenti della Fiesta ST che propone sedili sportivi con poggiatesta integrato e fianchetti più grandi che offrono un supporto laterale maggiore rispetto a prima. 

Motore EcoBoost 1.0 mild-hybrid da 125 CV 

Il facelift aggiorna anche le motorizzazioni, con la nuova Ford Fiesta in versione base e Active disponibile con l’aggiornato propulsore benzina EcoBoost mild-hybrid 48 V da 125 CV, abbinato di serie al cambio manuale a 6 marce, con la possibilità di optare per l’automatico a doppia frizione a 7 rapporti.

Il consumo di carburante, dichiarato da Ford, nel ciclo WLTP a partire da 4,9 l/100 km e le emissioni di CO2 a partire da 111 g/km rappresentano un miglioramento del 5% rispetto al motore 1.0 EcoBoost non ibrido da 125 CV, per un risparmio che, secondo i dati dell’Ovale Blu, arriva fino al 10% negli scenari di guida in città.

Il motore EcoBoost Hybrid da 125 CV è disponibile anche con cambio automatico a doppia frizione e 7 velocità PowerShift, che garantisce un cambio di marcia fluido e un movimento pulito accompagnati dal consumo efficiente del carburante (a partire da 5,2 l/100 km) ed emissioni di CO2 a partire da 117 g/km.

Aumenta a 320 Nn la coppia sulla versione sportiva ST

Rivista anche la meccanica della Fiesta ST, con la versione più sportiva che conferma la presenza del motore tre cilindri benzina da 1.5 litri che eroga sempre 200 CV ma che vede aumentare da 290 a 320 Nm (+10% rispetto a prima) la coppia massima. La nuova Ford Fiesta ST, che conferma l’accelerazione 0-100 km/h in 6,5 secondi e la velocità massima di 230 km/h, accoglie la nuova modalità di guida Track in sostituzione della Eco per garantire maggior divertimento di guida anche attraverso un controllo di stabilità più discreto. 

Prime consegne a inizio 2022

La nuova Ford Fiesta, della quale non sono ancora stati comunicati i prezzi per l’Italia, sarà ordinabile a partire dall’autunno, con il via alla consegne previsto per l’inizio del prossimo anno. 

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati