Foxconn potrebbe sviluppare nuovi veicoli elettrici con l’Arabia Saudita

I primi EV potrebbero sorgere su piattaforme elettriche di BMW

Foxconn potrebbe sviluppare nuovi veicoli elettrici con l’Arabia Saudita

Foxconn potrebbe annunciare molto presto una joint-venture con l’Arabia Saudita con l’obiettivo di costruire veicoli elettrici.

Questa partnership potrebbe consentire alla nazione di diversificare la sua economia (attualmente collocata esclusivamente nel mercato del petrolio) visto che il settore automobilistico si sta allontanando sempre di più dall’uso dei motori a combustione interna.

La divisione Velocity dell’Arabia Saudita sarà la maggiore azionista della nuova joint-venture

Il Fondo per gli investimenti pubblici dell’Arabia Saudita creerà una nuova divisione chiamata Velocity che sarà l’azionista di maggioranza della joint-venture, secondo quanto dichiarato da fonti anonime ad Automotive News.

Il colosso cinese fornirà software, elettronica e architettura elettrica per i suoi veicoli elettrici, ma resterà comunque la parte di minoranza nel progetto. Le stesse fonti hanno aggiunto che la joint-venture potrebbe utilizzare una piattaforma concessa in licenza da BMW per costruire i suoi EV.

Visto che le case automobilistiche hanno investito parecchio nello sviluppo di nuove piattaforme per veicoli elettrici, molte stanno cercando di compensare questi costi concedendo in licenza i loro pianali. Non ci resta che attendere le prossime settimane per scoprire maggiori informazioni.

Rate this post

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati