Guida in stato di ebbrezza: nasce l’antidoto agli effetti della sbornia

E' possibile bere prima di guidare

Guida in stato di ebbrezza - Direttamente dall'Inghilterra arriva una sostanza chimica capace di ricreare gli stessi effetti dell'alcol senza però causare effetti collaterali. Il liquido in questione promette di essere la soluzione agli incidenti del sabato sera
Guida in stato di ebbrezza: nasce l’antidoto agli effetti della sbornia

Buone notizie per gli automobilisti che hanno il vizio bere qualche bicchierino di troppo prima di mettersi alla guida. Infatti, direttamente dall’Inghilterra arriva un surrogato dell’alcol che rilascia gli stessi effetti senza però subire i postumi della sbornia. Il liquido in questione è stato messo appunto dal medico inglese David Nutt più di tre anni fa, ma solamente ora è tornato alla ribalta a causa dei troppi incidenti sulle strade.

La scoperta è stata analizzata da degli esperti dell’Imperial College di Londra che hanno dichiarato che la ‘bevanda’ è capace di dare gli stessi effetti di ubriachezza senza però provocare crisi di vomito, mal di testa oppure riduzione dei riflessi e della capacità di concentrazione. Infatti, è un composto chimico a base di Benzodiazepine (sostanza utilizzata molto spesso come calmante) che è priva di effetti collaterali a prescindere dell’uso che se ne faccia.

Le novità però non finiscono. David Nutt infatti ha recentemente dichiarato di aver scoperto anche un antidoto capace di eliminare all’istante i sintomi della sbornia. Il medico, al riguardo, ha aggiunto che la sua scoperta potrebbe essere veramente rivoluzionaria in quanto è in grado di eliminare l’aggressività oppure la dipendenza.

Ovviamente, noi di motorionline.com riteniamo che il miglior modo di ridurre gli incidenti dopo aver bevuto è non mettersi alla guida.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati