Infiniti Q60, prime informazioni sulla motorizzazione

Motore biturbo fatto in Casa

Infiniti Q60 concept - La versione di serie del coupé nipponico potrebbe avere un propulsore V6 3.0 litri da oltre 400 CV e una variante più cattiva sarebbe in arrivo
Infiniti Q60, prime informazioni sulla motorizzazione

Un responsabile del marchio Infiniti ha cercato di fare chiarezza a proposito del modello di produzione della Q60 concept. Il coupé giapponese dovrebbe essere commercializzato intorno alla fine di quest’anno, se tutto procederà secondo quanto stabilito dal marchio di lusso di Nissan.

All’inizio di questo mese, la fonte australiana aveva rilasciato una informazione secondo la quale la Infiniti Q60 di produzione sarebbe stata offerta in due motorizzazioni di derivazione Mercedes. Tuttavia, sembra che non sarà proprio il caso visto che un rappresentante di Infiniti avrebbe svelato ai nostri colleghi americani di Auto Guide che l’auto sarà disponibile con un motore V6 biturbo benzina sviluppato dal costruttore nipponico stesso.

Dovrebbero essere disponibili due versioni della Infiniti Q60. Il modello entry-level (si fa per dire) dovrebbe essere in grado di erogare una potenza massima di oltre 400 CV, mentre la variante più pepata – con una carrozzeria più aggressiva e sportiveggiante – dovrebbe avere sotto il cofano la bellezza di almeno 450 cavalli. Al momento si sa ancora ben poco su questo modello misterioso: è ancora un mistero se la variante più sportiva verrà commercializzata con il brand IPL, ovvero Infiniti Performance Line.

La Infiniti Q60 dovrebbe sbarcare nelle concessionarie per la fine del 2016 E ci sono molte probabilità solamente azioni da 400 cavalli sarà disponibile al momento del lancio. Il top di gamma dovrebbe invece arrivare nel corso del 2017.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati