Maserati, produzione annua limitata per mantenere l’esclusività

Non si andrebbe oltre quota 75.000 esemplari all'anno

Maserati - Prendendo la strada già intrapresa da Ferrari, anche Maserati non desidera diventare un costruttore "di massa": una volta raggiunta la quota di 75.000 veicoli all'anno (obiettivo che verrà raggiunto molto probabilmente entro il 2018), le vendite non andranno oltre questa cifra
Maserati, produzione annua limitata per mantenere l’esclusività

L’esclusività sarà una parola chiave per il futuro dei marchi premium del gruppo Fiat, ossia Ferrari e Maserati. Il Cavallino Rampante aveva già annunciato che la produzione annuale sarebbe stata limitata a 7.000 veicoli e ora anche Maserati ha annunciato che la produzione futura non si estenderà più di tanto: una volta raggiunta quota 75.000 auto prodotte all’anno, il Tridente non dovrebbe andare oltre. Ma per il momento bisogna ancora aspettare prima di giungere a tali numeri visto che una produzione di questo genere dovrebbe essere raggiunta non prima del 2018.

Nel 2013 il costruttore premium di Modena aveva venduto solamente 15.400 esemplari, ma quest anno con le nuove Quattroporte e Ghibli il Tridente è sulla buona strada per raddoppiare questa cifra e magari mantenere fede alla sua promessa ambiziosa: vendere 50.000 veicoli entro il 2015.

Gran parte di queste vendite proverrebbe dalla berlina premium Ghibli che, in gamma Maserati, rappresenta il modello entry-level, ma anche dalla Quattroporte rinnovata mentre l’anno prossimo verrà presentato il tanto atteso SUV Levante, anticipato tempo fa dalla concept car Kubang. Nel 2016 dovrebbe invece arrivare la versione di produzione della Alfieri concept presentata a Ginevra, la quale sarà disponibile anche in versione cabriolet l’anno dopo. Più in là nel 2018 dovrebbe arrivare la nuova GranTurismo, che si posizionerà al di sopra della Alfieri, con trazione posteriore e motori V8 che le consentirebbero di raggiungere quota 560 CV.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Michael 1963 ha detto:

    Anche se ormai qualche annetto ce l’ha pure lei, che spettacolo di automobile è questa Ghibli!!! Io la trovo bellissima! Se solo l’economia tirava come una decina di anni fa….
    Purtroppo molta gente, anche nella fascia alta di mercato, come me del resto, è costretta a continuare a tenere la propria auto ancora per del tempo, cosa che se invece non ci fosse stato il perdurare di questa grave crisi, l’avrebbero sostituita, magari proprio con la Ghibli, che nel suo segmento è sicuramente la più prestigiosa!
    Sicuramente non fa i numeri di vendita delle tedesche, ma è davvero la più prestigiosa!

Articoli correlati