Mazda MX-5 MY 2016 ottiene 4 stelle ai crash test Euro NCAP [VIDEO]

La spider giapponese spicca per la protezione dei pedoni

Nuova Mazda MX-5 - La nuova Mazda MX-5 è stata messa alla prova dagli impegnativi crash test di Euro NCAP che alla fine ha assegnato le 4 stelle alla spider nipponica. Tra le classiche quattro voci valutate da Euro NCAP, la nuova MX-5 si è fatta apprezzare, con un punteggio del 93%, per la protezione dei pedoni in caso di investimento.
Mazda MX-5 MY 2016 ottiene 4 stelle ai crash test Euro NCAP [VIDEO]

Sportività e dinamismo si, ma ovviamente combinate ad un elevato livello di sicurezza. La “ricetta” concretizzata dalla nuova Mazda MX-5 è stata messa alla prova dai crash test di Euro NCAP, dove la spider giapponese ha conquistato il punteggio complessivo di 4 stelle.

Per quanto riguarda la sicurezza passiva nella protezione degli adulti la nuova Mazda MX-5 ha ottenuto il punteggio dell’84%, limitato ovviamente alla protezione dei passeggeri alloggiati sui sedili anteriori. La percentuale scende all‘80% nei test (parziali vista l’assenza dei sedili posteriori) che hanno invece valutato il grado di protezione garantito ai bambini dalla sportiva nipponica. La Mazda MX-5 si è invece distinta positivamente per quanto riguarda invece la protezione dei pedoni in caso di investimento con un punteggio eccellente: 93%.

La spider di Hiroshima ha infine ricevuto il punteggio del 64% relativamente alla sicurezza attiva. La nuova Mazda MX-5 è dotata, in optional, di limitatore di velocità e avvisatore di cambio corsia, un po’ poco per gli standard di Euro NCAP che promuove la presenza massiccia dei dispositivi di sicurezza attiva.

A tal proposito il presidente dell’ACI, Angelo Sticchi Damiani, ha dichiarato: “Ancora una volta i risultati del test EuroNCAP evidenziano l’importanza di sistemi di assistenza alla guida per minimizzare gli errori e le disattenzioni dei conducenti. L’eccellenza in termini di sicurezza, le 5 stelle, vengono riconosciute soltanto alle autovetture che sono dotate di questi importanti dispositivi a favore della sicurezza. ACI si fa pertanto promotore di una sempre maggiore diffusione dei dispositivi di sicurezza attiva“.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati