Mercedes GLC è Best in Class 2015 nella categoria “Small Off-Roader” [FOTO]

Il SUV compatto della Stella offre il top per la sicurezza

Mercedes GLC - Euro NCAP ha assegnato il premio Best in Class 2015 alla Mercedes GLC, che grazie al punteggio ottenuto ai crash test, si è dimostrata la più sicura e affidabile tra i modelli della categoria "Small Off-Roader".

La nuova Mercedes GLC si è aggiudicata il prestigiosa riconoscimento “Best in Class 2015” assegnatole da Euro NCAP come modello più sicuro dell’anno nella categoria “Small Off-Roader“. La vittoria del nuovo GLC, il secondo “Best in Class” conquistato dalla Casa della Stella che nel 2014 l’aveva vinto grazie alla Classe C, si deve alle virtù che il SUV compatto tedesco è stato in grado di mettere in mostra durante le prove di Euro NCAP e dei suoi consueti crash test.

Nella valutazione dello scorso dicembre la Mercedes GLC era stata capace di conquistare il punteggio massimo delle cinque stelle, con valori eccellenti nelle prove atte a giudicare la sicurezza degli occupanti e dei bambini, la protezione dei pedoni ed i sistemi di assistenza alla guida e di sicurezza. Alla moderna e avanzata dotazione dei sistemi di sicurezza attiva e passiva che troviamo a bordo del nuovo GLC si aggiungono anche una cellula abitacolo particolarmente stabile e sistemi di ritenuta di ultima generazione.

Così come sui modelli Classe C, Classe E e Classe S, anche a bordo del nuovo GLC troviamo i sistemi di assistenza dalla suite “Intelligent Drive”, con l’equipaggiamento di serie del SUV compatto che include: Collision Prevention Assist Plus, Crosswind Assist, sistema di assistenza alle luci di marcia e Attention Assist.

Per rendere la Mercedes GLC ancora più sicura è disponibile anche il pacchetto di assistenza alla guida Plus che comprende: Distronic Plus con assistenza allo sterzo e Stop&Go Pilot, sistema frenante Pre-Safe con riconoscimento dei pedoni, Bas Plus con sistema di assistenza agli incroci, Blind Spot Assist attivo, sistema antisbandamento attivo e Pre-Safe Plus.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati