MG4, prima PROVA SU STRADA della nuova elettrica compatta [FOTO e VIDEO]

Moderna e aggressiva, autonomia fino a 450 km

Molti di voi probabilmente ricorderanno molto bene il marchio MG, storica casa inglese che, dal 2007 è di proprietà del gruppo cinese SAIC. Una storia iniziata nel 2007 e che prima sembrava riguardare solo e unicamente il mercato asiatico. Dal 2019, invece, MG è tornata anche in casa nostra, con un’accezione particolare che potete ben immaginare: la produzione di veicoli elettrici. Questa MG4 che abbiamo avuto l’occasione di provare sulle strade di Milano è, di fatto, la prima 100% elettrica della casa e, di conseguenza, rappresenta una pietra miliare storica per questa seconda giovinezza della Morris Garage. Potrà, però, questa MG4 tenere testa agli altri marchi del settore, seppur il prestigio del marchio non gli manchi? Siamo qui per scoprirlo.

Sportiva e caratterizzata

MG4 - Design

La MG4 ha un look che la rendono decisamente distinguibile all’interno del traffico cittadino, soprattutto per la zona frontale e non stiamo parlando solamente dell’enorme logo posizionato sul labbro davanti al cofano. La calandra è praticamente assente (del resto il bisogno di raffreddare il motore con l’aria è notevolmente più basso) e le uniche griglie presenti si trovano sul fascione inferiore e hanno compiti soprattutto aerodinamici. Possono anche chiudersi completamente, aumentando l’efficienza fino a portare la MG4 ad un coefficiente aerodinamico compreso tra 0.27 e 0.287. I gruppi ottici, naturalmente a LED, hanno un design molto filante e orizzontale, quasi ad imitare il muso di una vipera attraverso le forme sinuose della vettura. Il cofano presenta una nervatura continua a forma di “U” molto sportiva e aggressiva, da cui partono le forme più muscolose (senza esagerare) del resto della vettura. Sembra quasi una sintesi tra gusto occidentale e orientale, che ben si adatta alla filosofia di questa nuova MG. I cerchi in lega presentano un diametro da 17 pollici e lo speciale design Tomahawk, dotato di una speciale ottimizzazione aerodinamica. La silhouette laterale è già più in linea con i dettami della moda europea, ma comunque fa cadere l’occhio sulla zona posteriore, con i gruppi ottici particolarmente sporgenti e, soprattutto, lo spoiler superiore a doppia ala, che forse più di ogni altra cosa, insieme alla lunga fascia luminosa dei fari, caratterizza l’aspetto di questa elettrica. Le sue dimensioni sono 4,28 metri di lunghezza, 1,83 metri di larghezza, un’altezza da 1,5 metri e un passo da 2,7 metri.

Interni essenziali, ma tecnologici

MG4 - Interni

L’abitacolo della MG4 è molto pulito e ordinato. Sono disponibili tre allestimenti: standard, Comfort e Luxury. A livello di materiali si è puntato verso una certa essenzialità, con un ampio utilizzo di plastica, sia dura che morbida, ben assemblata in modo da evitare qualsiasi tipo di scricchiolio. A questo vengono aggiunti inserti in metallo e sellerie in tessuto, senza dimenticare comunque degli extra in pelle che contribuiscono ad alzare la qualità percepita dell’insieme. Ci è piaciuto molto il volante, a due razze e con un doppio taglio dal piglio sportivo e comandi ben visibili e chiari. Spostando lo sguardo sulla destra notiamo la penisola flottante dove troviamo la ghiera del cambio (ovviamente “automatico”, essendo un’elettrica), il freno a mano elettronico e persino la piastra per la ricarica a induzione dello smartphone. Più in basso troviamo i porta bicchieri e alcuni vani svuota tasche molto utili. Il sistema di infotainment è composto da due schermi separati: il quadro comandi da 7 pollici e il navigatore centrale da 10,25’’, dotato di un suo software proprietario con mappe Google e connettività da remoto tramite l’app MG iSmart, ma comunque compatibile anche con Apple CarPlay e Android Auto. Il bagagliaio ha una capienza non eccezionale, ma comunque abbastanza vicina alle media di segmento, con un minimo di 363 litri di capienza e un massimo di 1.177 litri.

Due motori a disposizione per una batteria sottilissima

MG4 - Motore

La MG4 si presenta sul mercato con, di fatto, due potenze di motore, legato direttamente anche all’allestimento scelto per gli interni. Il modello base, per esempio, presenta una potenza da 125 kW (167 CV) ed è disponibile solo e unicamente con l’allestimento di ingresso. È associato ad una batteria da 51 kWh, che promette una percorrenza massima di 350 km. Lo step successivo, disponibile invece sugli allestimenti Comfort e Luxury, presentano una potenza da 150 kW (200 CV) con in più una batteria maggiorata a 64 kWh. In questo modo si ottiene un’autonomia massima compresa tra i 435 e i 450 km, il tutto secondo il ciclo misto WLTP. Questa batteria, tra l’altro, è la speciale One Pack prodotta da MG, che presenta una disposizione orizzontale e un’altezza di appena 11 cm. Si tratta di una parte fondamentale della piattaforma MSP per veicoli elettrici creata dal colosso cinese, al debutto assoluto nel nostro continente. La ricarica con la corrente continua permette di passare dal 5% all’80% della capacità in 40 minuti nel caso del modello da 51 kWh e in 35 minuti per quello da 64 kWh. A bordo è fornito di serie il cavo con trasformatore per la ricarica casalinga.

Prime impressioni di guida

MG4 - Guida

La prova che abbiamo effettuato sulla MG4 è stata molto veloce, per cui ancora non ce la sentiamo di sbilanciarci sulla sua effettiva efficienza. Per questo vi rimandiamo ad un futuro test drive. Nel frattempo, possiamo sicuramente dire che l’auto ci ha regalato delle buone sensazioni. La casa non ha esagerato nel “calmare” il motore, per cui abbiamo a che fare con un’auto che può effettivamente essere guidata con una certa verve, regalando delle ottime sensazioni. Ovviamente manca del tutto qualsiasi “sound”, ma la silenziosità è un suo pregio, soprattutto alle alte velocità autostradali. La trazione è posteriore e si sente molto bene, regalando una buona manovrabilità e una certa sicurezza di guida. Per quanto riguarda gli aiuti alla guida, siamo completamente sul livello 2 di guida semi-autonoma, con cruise control adattivo, frenata automatica di emergenza, assistente automatico alla corsia e il controllo dell’angolo cieco. In questo senso è da segnalare la videocamera con visione a 360° che, nelle sue inquadrature laterali, entra in azione non appena inseriamo la luce direzionale, utilissima per svoltare o anche semplicemente cambiare corsia in piena sicurezza.

Prezzo di lancio

MG4 - Prezzo

La MG4 viene presentata al pubblico con un prezzo di partenza di 29.990 €. Si tratta di un prezzo in linea con le medie di mercato, ma proprio per questo ancora non molto accessibile al grande pubblico. Per il lancio, però, sono previste importanti scontistiche che possono tirare giù il listino di diverse migliaia di euro e che possono così essere molto interessanti da scoprire.

Pro e Contro

Ci PiaceNon Ci Piace
Design moderno e distintivo. Buona verve di guida. Autonomia interessante per un utilizzo quotidiano.Prezzo ancora non completamente accessibile (problema dell’intero segmento). Tanta plastica nell’abitacolo.

MG4: Scheda Tecnica

Dimensioni: 4,28 m lunghezza x 1,83 m larghezza x 1,5 m altezza x 2,7 m passo
Motore: elettrico da 125 e da 150 kW
Trazione: posteriore
Cambio: automatico
Accelerazione: da 0 a 100 km/h in 7,7’’ (Standard)
Velocità massima: 160 km/h
Allestimenti: Standard, Comfort, Luxury
Bagagliaio: 363 litri, 1.177 litri con i sedili reclinati
Autonomia: 450 km (Comfort)
Prezzo: Da 29.990 €

Rate this post
Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati