Opel 1.6 CDTI: il più pulito di sempre

Emissioni di CO2 di 109 g/km

Opel 1.6 CDTI - Opel presenta il nuovo propulsore diesel 1.6 CDTI che debutterà sulla nuova Zafira Tourer. Il motore in questione ha una potenza di 136 cavalli e 320 Nm di coppia massima mentre le emissioni di anidride carbonica rispettano le norme Euro 6
Opel 1.6 CDTI: il più pulito di sempre

Opel presenta il nuovo 1.6 CDTI. Si tratta del primo propulsore della nuova gamma di turbodiesel in alluminio che debutterà direttamente sulla Zafira Tourer e ben presto su tutto il resto dell’offerta dell’azienda automobilistica tedesca andando a sostituire l’1.7 ed il 2.0 nelle sue declinazioni più basse. Inoltre, è dotato della nuova tecnologia Selective Catalytic Reduction (SCR) che ha ridotto le emissione di anidride carbonica fino 109 g/km (in linea con le norme EURO 6).

Il nuovo 1.6 CDTI è un quattro cilindri che ha una potenza di 136 cavalli (100 kW) e 320 Nm di coppia massima. Oltre ad essere dotato di un’elevata silenziosità, presenta il common rail ad alta pressione, il controllo closed-loop che consente di regolare l’iniezione di carburante istantaneamente ed il turbocompressore raffreddato ad acqua a geometria variabile VGT. Competitivi sono anche i consumi, secondo quanto dichiarato dall’azienda produttrice il motore sulla Zafira consuma appena 4.1 litri di carburante ogni 100 km.

Al riguardo, Mike Ableson, Vice Presidente di GM Europe, ha dichiarato: ‘Il nuovo 1.6 CDTI non è solo il diesel più pulito della storia di Opel. Esso rende ancora una volta Zafira Tourer diversa dalla concorrenza. Grazie a questo motore, semplicemente non esiste un’altra vettura in grado di offrire un mix così perfetto di prestazioni elevate, consumi eccellenti, e qualità premium su una sette posti.’

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati