Pirelli Cinturato CN12 rinasce dopo 50 anni con la Lamborghini Countach LP 500

Il pneumatico non è mai entrato in produzione

Pirelli Cinturato CN12 rinasce dopo 50 anni con la Lamborghini Countach LP 500

Pirelli porta a compimento, 50 anni dopo, la rinascita del pneumatico Cinturato CN12 che equipaggiava il prototipo della Lamborghini Countach LP 500 del 1971. La versione di serie della Countach entrò in produzione nel 1974 con un pneumatico dalle specifiche differenti rispetto al CN12 del prototipo, che rimase quindi prerogativa esclusiva della LP 500.

Ricreato il Cinturato CN12 dell’epoca

Con la storica Countach LP 500 che Lamborghini ha ricreato per un collezionista, e che ha debuttato nei giorni scorsi al Concorso d’Eleganza di Villa d’Este, i  tecnici Pirelli, in linea col lavoro portato avanti dagli specialisti del Polo Storico di Sant’Agata Bolognese, hanno ricreato il CN12 studiato all’epoca per la vettura di Lamborghini, al termine di un accurato lavoro di ricerca e analisi dei documenti, delle specifiche di prova e dei progetti originali del pneumatico conservati nell’archivio storico della Fondazione Pirelli. 

Design originale, ma mescola e struttura moderni

Il Pirelli Cinturato CN12 montato sulla Countach LP 500 era il primo pneumatico ribassato, già calzato dalla Miura con differenti misure. Per il prototipo questi pneumatici avevano caratteristiche ad hoc, con un rapporto altezza – larghezza di 0,60, il più basso mai realizzato fino a quel momento. I pneumatici erano nella misura 245/60 R14 all’anteriore e 265/60 R14 al posteriore, le stesse utilizzate oggi per il modello ricostruito, come uguale è il disegno del battistrada, mentre mescola e struttura sono all’avanguardia per offrire più sicurezza rispetto agli standard di allora.

Binomio Pirelli – Lamborghini

Nel corso degli anni la storica collaborazione tra Lamborghini e Pirelli è proseguito all’insegna della reciproca innovazione tecnologica. Così dai primi modelli del Toro, che montavano pneumatici della famiglia Cinturato, si è arrivati ai giorni nostri dove vengono equipaggiate con i pneumatici di ultima generazione della famiglia P Zero, gli Ultra High Performance (UHP): dai P Zero o P Zero Corsa per le coupé, le spyder e le roadster, agli Scorpion per il SUV Urus. 

Pneumatici Pirelli Collezione

Il lavoro fatto da Pirelli con il “rinato” esemplare del prototipo Countach LP 500 si  colloca nell’obiettivo di Pirelli Collezione, la serie di pneumatici che rispettano l’originale nell’aspetto e nelle dinamica di guida, ma con tecnologie e processi di produzione moderni che garantiscono una maggiore efficienza e sicurezza. Una gamma, quella di Pirelli Collezione, ricca di nomi leggendari come lo storico Stella Bianca lanciato nel 1927, lo Stelvio e i più recenti Cinturato P7 (1974), P5 (1977), P Zero (1984) e P700-Z (1988). 

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati