Porsche Cayenne 2018: un’intensa fase di sviluppo a diverse temperature [FOTO E VIDEO]

Presentazione in programma il 29 agosto

Porsche Cayenne 2018 – La casa tedesca propone alcuni scatti e un video che documentano l'accurata fase di test, focalizzati sulla prossima generazione dell'ampio SUV

Ondate di polvere o neve sollevate con un’impeto simile a quello di un vulcano. Distese grandiose dalle totalità calde o fredde, come i loro climi. Sono alcune delle prospettive proposte da Porsche, a testimonianza del duro percorso di crescita compiuto dal nuovo Cayenne.

Il debutto della prossima generazione risulta programmato per il 29 agosto. Il nuovo SUV sarebbe realizzato su un telaio similare a quello usato per i modelli di pari segmento Audi Q7 e Bentley Bentayga. Si ipotizza un peso più contenuto rispetto all’attuale generazione, funzionale anche in ottica prestazionale. L’aspetto poi, osservando le foto, potrebbe essere frutto di un’accurata evoluzione, forse basato su un affinamento generale dell’attuale design ma allineato agli stilemi della più recente produzione.
Passando ai rumors sulle motorizzazioni, di recente è affiorata la possibilità che debuttino inizialmente solo propulsori a benzina. Si presume un V6 e un più corposo V8 bi-turbo, affiancati probabilmente da un’alternativa ibrida plug-in. Questa versione potrebbe condividere la medesima architettura propulsiva della Porsche Panamera S E-Hybrid, ovvero un potente V8 bi-turbo a benzina legato a un altro motore elettrico, che nel caso della berlina sprigiona una spinta di 680 cavalli complessivi e 850 Nm di coppia massima. Le unità Diesel, in base alle stesse indiscrezioni, potrebbero slittare ed essere introdotti successivamente, forse nei soli mercati europei.

Tornando ai test, la casa ha segnalato che i diversi prototipi hanno coperto complessivamente 4,4 milioni di chilometri, sfidando temperature impegnative per ogni componente meccanico e tecnologico, per verificare l’affidabilità generale della prossima generazione. Da temperature artiche, al di sotto dei 45 gradi, a climi infernali dove la colonnina raggiunge i 50 gradi; o stati diversi i teatri che hanno ospitato queste verifiche e a diverse latitudini del pianeta. Dalla gelida Alaska al deserto di Dubai, facendo tappa anche in diverse altre tappe europee e internazionali, oltre che sul mitico tracciato del Nürburgring e in Italia sul noto asfalto di Nardò, in Puglia. Una volta svelata, la vettura sarebbe attesa al Salone di Francoforte 2017 in programma a settembre.

Foto e Video: Porsche AG

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati