Renault Estafette EV: l’idea di un ritorno del furgoncino protagonista negli anni ’60 e ’70 [RENDER]

Design retrò e motore elettrico per sfidare il Volskwagen ID. Buzz

Renault Estafette EV: l’idea di un ritorno del furgoncino protagonista negli anni ’60 e ’70 [RENDER]

La Renault Estafette era un piccolo furgoncino costruito dalla Casa francese e commercializzato dal 1959 al 1980. Con il suo aspetto aspetto particolare, la Estafette è stato molto più di un semplice veicolo commerciale leggero, diventando un pezzo di storia della cultura francese degli anni ’60 e ’70, periodo durante il quale, grazie all’elevata praticità garantita, ha rivestito diversi ruoli “istituzionali”, compreso quello di veicolo della Gendarmeria francese.

Renault Estafette

Dal quel veicolo uscito di scena oltre 40 anni fa nasce l’ispirazione alla base di un render, realizzato da Carscoops.com, che prova ad immaginare una moderna versione della Renault Estafette. Un veicolo ad alimentazione elettrica che potrebbe sfidare il Volkswagen ID. Buzz, che affonda anch’esso le sue radici nel passato ispirando al mitico Bulli.

Design retrò e omaggio alle origini

Il render della Renault Estafette EV ha un look ispirato al design retrò della R5 E-Tech Electric e della prossima R4, dando vita a un furgone di medie dimensioni che potrebbe essere offerto nelle versioni trasporto merci e trasporto passeggeri. Il design del frontale rendere omaggio all’Estafette originale, aggiornato con moderni fari a LED e paraurti scolpito.

Porte scorrevoli e portapacchi sul tetto

Il moderno furgoncino elettrico di Renault è poi dotato di porte laterali scorrevoli, futuristici cerchi in lega, grafica esterna raffigurante una bussola e uno spazioso portapacchi sul tetto per riporre varie attrezzature. Gli interni della moderna Renault Estafette garantiscono ampio spazio per passeggeri e bagagli, anche grazie al layout dell’abitacolo che beneficia del pavimento piano sotto il quale integrare la batteria che supporta la motorizzazione elettrica.

4/5 - (1 vote)
Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Array
(
)