Rolls-Royce: la prima auto elettrica verrà presentata domani

L'interesse del brand verso l'elettrificazione risale a prima della sua fondazione

Rolls-Royce: la prima auto elettrica verrà presentata domani

Finalmente Rolls-Royce ha rivelato nelle scorse ore che domani, mercoledì 29 settembre alle 14:00, presenterà ufficialmente il tanto atteso veicolo elettrico. Anche se la casa automobilistica di lusso non ha pubblicato alcuna anteprima del misterioso EV, ha messo in risalto i legami tra il marchio e l’elettrificazione nel corso degli anni.

La prima auto elettrica del brand è stata anticipata da due concept

Nel 2016 è stata presentata la Rolls-Royce Vision Next 100 (103EX) che ha anticipato il futuro elettrico del brand. La concept car disponeva di enormi parafanghi anteriori e altre caratteristiche davvero particolari.

All’inizio del 2011, invece, Rolls-Royce ha svelato il concept Phantom Experimental Electric 102EX. A differenza della 103EX, si trattava di un veicolo utilizzabile senza problemi su strada e disponeva di due motori elettrici posizionati sul retro in grado di sviluppare complessivamente 394 CV di potenza e 800 Nm di coppia massima. La casa automobilistica britannica ha utilizzato questo concept per mostrare la mobilità elettrica secondo lei.

Sir Henry Royce, co-fondatore dell’azienda, iniziò ad interessarsi all’elettrificazione, fondando una società con cui costruiva piccoli elettrodomestici come campanelli, lampade, fusibili e interruttori. Successivamente, la società ha iniziato a realizzare motori elettrici. Tutto questo prima della nascita di Rolls-Royce.

Allo stesso modo, l’altro fondatore, Charles Rolls, acquistò nel 1898 un particolare EV chiamato Columbia Electric Carriage. A quel tempo, Rolls affermò che si trattava del miglior veicolo disponibile in quel momento.

Rate this post

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati