Salone di Parigi 2010: Fiat, presenza sotto traccia. Ecco perchè

Salone di Parigi 2010: Fiat, presenza sotto traccia. Ecco perchè

Forse qualcuno avrà notato la quasi totale assenza di articoli dedicati alla Fiat nel nostro speciale su Parigi 2010. Non si tratta né di ostracismo, né di linea editoriali. Semplicemente la casa di Torino in sé, seppur presente, non ha portato nulla di sconvolgente alla rassegna parigina, lasciando strada alle sue case associate come Abarth. C’è, però, un ottimo motivo se la casa ha preso questa decisione. Infatti, secondo le parole dello stesso Sergio Marchionne, la Parigi sottotono di Fiat è motivata dal prossimo rilascio di una lunga serie di nuove auto a partire dal 2011.

«Abbiamo risparmiato munizioni in attesa della ripresa – ha affermato Marchionne – I nuovi modelli arriveranno a partire dal tardo 2011 fino alla prima parte del 2012. Lanciare nuovi prodotti in un mercato così strutturalmente debole al momento non ha senso.»

Ovviamente noi potremo avere anticipazioni su cosa stia preparando Fiat ben prima della fine del prossimo anno, ma nel frattempo non staremo certo con le mani in mano. Tra qui e i nuovi modelli ci sarà il rilancio di Chrysler e Lancia e l’arrivo della 500 mini negli Stati Uniti. Di carne al fuoco per Fiat c’è né parecchia.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati

    Auto

    Abarth 595 Scorpioneoro | Com’è & Come Va

    La prova su strada della 595 Abarth Scorpioneoro in edizione limitata, sulle orme dell'A112
    Con la nuova Abarth 595 Scorpioneoro, il noto preparatore delle piccole di casa FCA ha deciso di offrire una versione