Skoda: arriva la nuova wallbox di ricarica iV Charger

Dedicata sia ai clienti privati che alle aziende

Skoda: arriva la nuova wallbox di ricarica iV Charger

La ricarica firmata Skoda. Il marchio del Gruppo Volkswagen lancia la linea di wallbox iV Charger, dedicata ai clienti di un modello ibrido plug-in o elettrico della casa boema. Sono tre versioni di questa colonnina di ricarica, sia per i privati che per le aziende. Può gestire una potenza massima fino a 6 kW con corrente monofase o fino a 11 kW con corrente trifase e può accedere alla specifica detrazione fiscale.

Le caratteristiche delle tre wallbox

Tutte le wallbox sono compatibili con i veicoli plug-in del Gruppo Volkswagen e, comunque, utilizzabili per qualunque veicolo elettrificato con presa di Tipo 2. Può ricaricare fino ad otto volte più velocemente, rispetto ad una normale presa elettrica.

Il sistema base include cavo di ricarica e il rilevamento integrato della corrente di guasto, per un costo di 399 euro. La versione Connect (599 euro) aggiunge la connettività WiFi/Ethernet che, su richiesta, può essere integrata dalla connettività tramite rete mobile LTE. Permettendo così di gestire da remoto il dispositivo tramite app e permette il controllo degli accessi al dispositivo.

Il top di gamma è denominato Connect+ ed aggiunge di serie sia la connettività tramite rete mobile LTE con SIM integrata e volume dati incluso, sia la misurazione certificata della corrente erogata, che permette una gestione multi-utente con fatturazione separata. È quindi ideale per la gestione di flotte aziendali e per veicoli in uso promiscuo aziendale/privato. Il costo è fissato in 849 euro.

Come effettuare l’acquisto

La Skoda iV Charger può essere acquistata assieme all’auto o anche in fase successiva, sia in concessionaria che sul sito dedicato. I clienti possono ottenere il sopralluogo di un tecnico specializzato e richiedere l’installazione e la corretta configurazione del dispositivo. A fine lavori, verranno rilasciate le certificazioni di conformità degli interventi effettuati.

Le spese sostenute per potenziamento dell’impianto elettrico e per acquisto e installazione della stazione di ricarica, effettuate entro il 31 dicembre 2021, godono di specifica detrazione fiscale al 50% con un tetto massimo di spesa di 3.000 euro o possono essere inserite nel computo delle spese con detrazione al 110% in caso di miglioramento della classe energetica dell’abitazione.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati