Smart Concept #1: anteprima italiana del compact SUV che verrà [FOTO]

Prefigura i modelli di nuova generazione del marchio, sul mercato da inizio 2023

Dopo l’anteprima assoluta all’IAA Mobility 2021 di qualche settimana fa, la Smart Concept #1 si è presentata per la prima volta al pubblico italiano con un esclusivo evento di presentazione che si è svolto nella serata di ieri a Milano. L’anteprima italiana è stata l’occasione per vedere da vicino il prototipo che anticipa un modello inedito per Smart, un SUV atteso per inizio 2022 (probabilmente al Salone di Ginevra 2022) che introdurrà il marchio nel segmento in forte espansione delle small e compact car.

Design innovativo

La Smart Concept #1 trasferisce le dimensioni esterne compatte (circa 4,29 metri di lunghezza) e il tradizionale design Smart in un nuovo concetto di veicolo, con un posizionamento premium e high-tech ancora più marcato, sottolineato da numerosi elementi, interni ed esterni. Sono tanti i tratti distintivi del look esterno della vettura, a partire dalla fasce a LED su anteriore e posteriore, praticamente speculari, che offrono un dinamico gioco di luci, al quale si aggiunge l’illuminazione ambientale che si estende allo spazio per i piedi e sotto il cruscotto. 

La Concept #1 è un modello che porta Smart in una nuova era come ha spiegato Lucio Tropea, CEO di Smart Italia, in occasione della presentazione milanese: “L’Italia ha sempre rappresentato uno dei principali mercati per Smart, che nel corso degli anni è riuscita a trasformare i clienti in veri e propri fan. Smart, che più di venti anni fa ha rivoluzionato il concetto di automobile, si oggi prepara ad una nuova rivoluzione che conserva i valori che da sempre distinguono il nostro brand e li porta nel futuro con un nuovo concept premium, che si realizza attraverso un mix di innovazione, design, sostenibilità, digitalizzazione e eccellenza costruttiva“.

Corpo muscoloso e abitacolo accessibile

Esteticamente, la Smart Concept #1 fa leva sulla livrea in bianco lucido, proporzioni equilibrati, sbalzi ridotti su anteriore e posteriore, oltre al caratterizzante tetto in cristallo, profilato da una cornice illuminata, che sembra galleggiare sul corpo vettura. L’ampia vetrata si sviluppa verso il parabrezza e i finestrini, sfruttando anche l’assenza del telaio per le porte, per creare un ambiente interno fortemente illuminato. Le ruote da 21 pollici e i dettagli in antracite e nero nella parte inferiore della carrozzeria sottolineano la muscolosità del SUV compatto. 

Tecnologia, spazio e stile negli interni

Innovativa nello stile esterno e sorprendente nel look degli interni, in grado di offre un elevata spaziosità, al di là delle dimensioni compatte del veicolo. Realizzata sull’architettura BEV nativa, la Smart Concept #1 offre un abitacolo a quattro posti (saranno cinque sul modello di serie), con un bagagliaio dal volume importante. Tra gli elementi interni più originali della Concept #1 c’è la console centrale con schermo tattile 3D da 12,8 pollici. 

La Smart Concept #1 apre lo sguardo sui nuovi modelli smart anche dal punto di vista tecnologico, con la piattaforma che fornirà numerosi vantaggi tra cui l’elevata autonomia della batteria, funzioni di ricarica rapida, ampia disponibilità di aggiornamenti over-the-air su base cloud per il software del veicoli, infotainment all’avanguardia e innovativi sistemi di assistenza alla guida. Senza dimenticare il design esclusivo dell’interfaccia di controllo che promette un elevata intuitività grazie anche all’assistente virtuale che sfrutta l’intelligenza artificiale. 

Come sarà il SUV Smart definitivo?

Si prevede un debutto ufficiale, con la linea definitiva verso l’inizio del 2022, verosimilmente in concomitanza con il Salone di Ginevra 2022 che si terrà nel mese di febbraio. Ci è stato assicurato che il futuro SUV Smart sarà molto vicino come design alla concept appena mostrata, adattando ovviamente alcuni stilemi. Sparirà l’apertura delle portiere a libro, con la presenza di un montante B più classico. I cerchi e le ruote saranno di dimensioni più contenute così come la griglia frontale. All’interno sfoggerà una configurazione a 5 posti ( e non 4 come nel concept) oltre a minori superfici dorate. L’auto adotterà un powertrain elettrico sviluppato da Geely, così come il pacco batteria che dovrebbe assicurare un’autonomia in ciclo WLTP di circa 430 km.

Nascerà con la probabile trazione posteriore ma non è escluso che potrebbe arrivare anche una versione dotata di trazione integrale, quindi con due motori elettrici, al vertice della gamma. Sarà sviluppato sulla piattaforma SEA del gruppo cinese, un telaio modulare adatto alle vetture dal segmento A fino al D, e sarà impiegato anche per altri veicoli elettrici del gruppo Daimler. Le prime vetture saranno ordinabili verso fine 2022, con un arrivo nelle concessionarie previsto per inizio 2023.   

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati