Tata Nano, la seconda generazione sarà più potente e costosa

Quando troppo conveniente non significa tante vendite...

La Tata Nano è stata sempre conosciuta come l'auto più economica del mondo. Secondo il fondatore Ratan Tata, però, questo titolo avrebbe paradossalmente spaventato alcuni acquirenti, che avrebbero temuto di avere per le mani una vettura di qualità troppo scarsa. In futuro questo potrebbe cambiare
Tata Nano, la seconda generazione sarà più potente e costosa

Tata Nano – La Tata Nano è un’auto tanto famosa quanto sconosciuta, almeno alla maggior parte del pubblico italiano ed europeo. Il motivo è presto detto: di lei si è parlato tantissimo, ma le sue caratteristiche principali, per loro stessa natura, non avrebbero mai potuto superare gli standard qualitativi e di sicurezza imposti dalle leggi europee e americane. L’auto “più economica del mondo” è stata quindi costretta a rimanere confinata all’interno dei mercati in via di sviluppo, in particolare nell’originaria India. Questo, però, potrebbe cambiare.

Lo stesso Ratan Tata, ormai presidente emerito della compagnia indiana, aveva in precedenza affermato che il titolo di “auto più economica del mondo” avrebbe paradossalmente arrecato dei danni al giro d’affari della Nano, in quanto il grande pubblico si faceva paradossalmente “spaventare” dal prezzo incredibilmente basso. Basti pensare che quando uscì il primo modello nel 2009, la Tata Nano veniva venduta a 100.000 rupie, pari a meno di 2.000 €. Anche la variante più recente non era cambiata di molto, arrivando a poco meno di 2.500 € di prezzo. Possibile che questo, più che un vantaggio, possa essere stata una condanna?

La Tata Motors pare voglia verificare la cosa. Come riportato dai nostri colleghi di Automotive News, la vera seconda generazione della Nano (i precedenti erano solo dei facelift) sarà sensibilmente più costosa rispetto al passato, proprio per evitare quella sensazione di “auto di scarsa qualità” contro la quale il marchio si era trovato a combattere. Come motivare, però, questo aumento di prezzo? Prima di tutto pare si metterà mano al motore: l’attuale generazione monta un due cilindri da 624 cc con una potenza massima di appena 38 CV e una coppia da 51 Nm. Le intenzioni della casa sarebbero quelle di costruire “un’auto più reale”, aggiungendo alcune “chicche” non meglio precisate. L’arrivo di questa nuova Nano, però, non causerà la fine della produzione di quella vecchia, concepita per rappresentare una soluzione low cost e più sicura delle motociclette alle famiglie indiane.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati