Nuova Toyota MR2 2023: il Rendering che ci fa sognare

Un look elegante e aggressivo al tempo stesso, potrebbe essere spinta da un sistema plug-in fino a 450 CV

Nuova Toyota MR2 2023: il Rendering che ci fa sognare

La Toyota Mr2 è sempre stata la sorellina meno celebre della Toyota Supra, una piccola cabrio 2 posti secchi dal design simpatico ed energico, tanto amata dagli appassionati per la sua semplicità: un’auto compatta, leggera, dai costi di gestione contenuti e molto aperta alle modifiche, con motori a benzina dalla generosa potenza nonostante le sue dimensioni XXS. Qualche anno fa, il nome Supra è tornato in voga grazie ad un’inaspettata partnership con BMW che ha fornito la piattaforma e i motori 2.0 e 3.0 per la GT giapponese, mentre ancora non si è parlato della MR2, la cui produzione è stata arrestata nel 2007. Fino a qualche anno fa. 

Nuova Toyota Mr2 2023, il rendering in anteprima 

Secondo quanto riportato da alcuni media giapponesi, sarebbe trapelata la notizia riguardo ad un team di designer e ingegneri Toyota che sarebbero al lavoro sulla prossima generazione di una sportiva – verosimilmente elettrica/elettrificata – dalle dimensioni compatte. Immediato quindi l’accostamento alla mitica MR2, che potrebbe tornare in vita seguendo proprio le orme della Supra. Non è quindi passato molto tempo prima che alcuni designer del web, tra cui Esa Mustonen, proponessero una visione personale della futura MR2. Si tratta di una serie di rendering digitali che però sembrano replicare la realtà, con una qualità di realizzazione davvero elevata, quasi da Concept ufficiale della casa madre.

Queste immagini sono apparse in rete verso la fine del 2019, ma recentemente il tema MR2 è tornato in vita. Al tempo, l’ex capo ingegnere della Toyota Supra aveva spiegato come avrebbe avuto piacere a lavorare con Porsche nella realizzazione di una vettura con caratteristiche simili ma, ad oggi, ancora nulla sembra essersi mosso insieme al produttore tedesco di sportive. 

Riguardo alla meccanica non si sa ancora molto, la strada più plausibile parla del V6 Toyota collocato centralmente abbinato ad un motore elettrico e ad una meccanica ibrida plug-in, quindi con un pacco batterie dalla dimensione generosa per poter sprigionare una potenza complessiva tra i 400 e i 450 CV. In questo modo la nuova MR2 potrebbe scavalcare nelle gerarchie la Supra, senza contare il prestigioso collocamento centrale del motore, elevandola quasi allo status di Supercar. Osservando il rendering, passerebbe anche in secondo piano la caratteristica da cabrio, facendo propendere l’opinione del web più verso il ritorno in grande stile della Toyota Celica

Ci sembra comunque poco plausibile che un brand dalle scelte così oculate come Toyota si lanci in un progetto poco appetibile per i tempi attuali del mondo automobilistico. Tuttavia, come si dice in questi casi, la speranza è l’ultima a morire. 

Image Credit: Esa Mustonen

Rate this post

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati