Toyota RAV4: foto LIVE dal Salone di Ginevra 2013

Più aggressivo che mai

Al Salone di Ginevra 2013 debutta la nuova versione del crossover compatto Toyota, il RAV4. Si tratta di un Suv dall'aspetto aggressivo e dalle motorizzazioni efficienti, che è riuscito a conquistare anche il cuore degli automobilisti italiani

Il Salone di Ginevra 2013 è probabilmente una delle kermesse automobilistiche più seguite al mondo e non a caso, le aziende che vi partecipano presentano i loro modelli più interessanti. Toyota per esempio fa debuttare a Ginevra la nuova generazione del RAV4. Si tratta di una vettura a trazione integrale che ha fatto la sua prima comparsa sul mercato nel lontano 1994 mostrandosi come il primo SUV dalle dimensioni compatte. Basti pensare che per molti anni, in Italia, è stato il fuoristrada più venduto.

Per quanto riguarda le caratteristiche estetiche, il frontale è stato completamente rinnovato mediante l’aggiunta di nuovi gruppi ottici a tecnologia LED e ad una nuova mascherina cromata con tanto di logo Toyota al centro. La fascia paraurti invece, che ingloba anche i fari fendinebbia, assume un aspetto più aggressivo grazie all’imponente presa d’aria. Lateralmente invece spiccano le calotte degli specchietti retrovisori e le maniglie delle portiere cromate mentre il posteriore è dominato dalla particolare forma del lunotto e dai gruppi ottici che terminano nella fiancata.

Sotto il cofano motore invece il RAV4 sarà equipaggiato con due motorizzazioni a gasolio ed una a benzina. Stiamo parlando del diesel da 2.0 litri D-4D che eroga 124 cavalli e 310 Nm di coppia massima ed è abbinato ad un cambio manuale a sei marce; del diesel 2.2 litri da 150 cavalli, i cui consumi dichiarati si attestano nell’ordine di 6.7 litri ogni 100 km; del benzina da 2.0 litri da 151 cavalli.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati