Tutti i dati UNRAE di gennaio e febbraio 2021 sul mercato Automotive

Secondo le stime UNRAE, il primo bimestre 2021 si mantiene in linea con lo stesso periodo di un anno fa

Tutti i dati UNRAE di gennaio e febbraio 2021 sul mercato Automotive

Il mercato dei veicoli commerciali in febbraio torna al segno positivo con un solido +10% grazie ai 16.020 veicoli immatricolati rispetto ai 14.568 del febbraio 2020. Secondo le stime del Centro Studi e Statistiche UNRAE il bimestre si mantiene in linea con lo stesso periodo di un anno fa (+0,4% con 27.930 veicoli immatricolati).

Oltre al confronto con un febbraio 2020 già in contrazione per la stagnazione economica e i primi effetti della pandemia, i risultati del mese appena concluso beneficiano anche degli acquisti effettuati con incentivo, grazie al Fondo introdotto dalla Legge di Bilancio, che è andato esaurito nel giro di pochissimi giorni”, così Michele Crisci, Presidente dell’UNRAE, l’Associazione delle Case automobilistiche estere, commenta i dati del mercato.– prosegue Crisci – Continuiamo a ribadire l’assoluta urgenza di un rifinanziamento del Fondo per accelerare un processo di rinnovo che altrimenti impiegherebbe 25 anni per sostituire interamente il circolante, con impatti pericolosi su sicurezza e salute dei cittadini, oltre ai danni economici per l’Erario”.

L’analisi della struttura del mercato di gennaio (con dati ancora suscettibili di leggeri aggiustamenti nei prossimi due mesi, a causa dei ritardi di immatricolazione), mostra un recupero dei canali che maggiormente hanno sofferto nel 2020, in uno scenario di contrazione complessiva del mercato del 10,7%. I privati perdono il 16,3% con una quota che scende di 1,4 punti al 21,9% del totale, le auto immatricolazioni con un +3,7% in volume salgono al 6,4% di quota. Il noleggio a lungo termine, con un calo in linea con il mercato, si mantiene stabile intorno al 23% di quota, il breve termine cresce di oltre due punti, al 5,6% del totale mercato. La contrazione di 1,4 punti di quota porta le società al 43,3% di share.

Sotto il profilo delle alimentazioni, l’anno apre con un recupero di benzina e Gpl, rispettivamente al 3,8% di quota (+0,6 p.p.) e al 2% (+1 p.p.), mentre prosegue la contrazione del diesel, che scende di quasi due punti all’87,7% di rappresentatività. Il metano in gennaio dimezza i volumi immatricolati, fermandosi all’1,9% di quota, mentre prosegue la rapida ascesa dei veicoli ibridi che passano dal 2,5% di un anno fa al 3,9% attuale. I veicoli BEV in gennaio rappresentano lo 0,6% del totale (+0,2 p.p.). In gennaio scende dello 0,8% la CO2 media ponderata dei veicoli con ptt fino a 3,5t, calcolata con il nuovo ciclo WLTP, con 194,4 g/km rispetto ai 195,9 dello stesso mese 2020.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati