Uber: arrivano le dimissioni del boss Travis Kalanick

Tutto il consiglio d'amministrazione ha assecondato il gesto

Dimissioni del CEO di Uber Travis Kalanick - Il fondatore e ex amministratore delegato di Uber, Travis Kalanick ha rassegnato le dimissioni dopo esser stato coinvolto nei numerosi scandali che recentemente hanno attanagliato la compagnia americana.
Uber: arrivano le dimissioni del boss Travis Kalanick

Il sofferto gesto sembra sia stato appositamente spinto e forzato da parte della commissione di investigatori della compagnia, che avrebbero consigliato a Kalanick di abbandonare il prestigioso posto già da diversi mesi. Dopo una lunga e accesa discussione sostenutasi in giornata, l’ex CEO ha rassegnato le dimissioni, precisando però che rimarrà ugualmente ai piani alti della compagnia per monitorare lo sviluppo della sua creazione.

Secondo quanto riporta il New York Times, Kalanick avrebbe affermato:” Amo questa compagnia più di ogni altra cosa al mondo, e se questo potrà aiutare Uber a crescere ancora di più con la forza di una mentre più giovane e fresca, allora son più che felice di cedere questo ruolo a qualcun altro“.

Ultimamente Uber ha sofferto un periodo di continue turbolenze a causa degli scandali direttamente collegati alla compagnia e al suo fondatore. Si parla di molestie e discriminazioni sessuali, frodi fiscali e alcuni dubbi circa la legittima proprietà di Google Waymo. La decisione quindi è stata appoggiata anche da quasi tutto il consiglio di amministrazioni e dalla grande maggioranza degli azionisti, i quali non vedevano più in Kalanick una figura professionale e capace di una seria leadership.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati