Viaggiava “a scrocco” in autostrada accodandosi alle auto per non pagare il Telepass: 80enne indagato per 4.000 euro di pedaggi

L'anziano, ospite di una casa di riposa di Fiuggi, ha viaggiato gratis per due anni

Viaggiava “a scrocco” in autostrada accodandosi alle auto per non pagare il Telepass: 80enne indagato per 4.000 euro di pedaggi

Non aveva alcuna intenzione di pagare il pedaggio e così, all’avvinarsi alla barriera del Telepass, s’attaccava alla vettura che lo precedeva e riusciva a passare come se fosse un unico veicolo. Così un uomo di 80 anni, ospite di una casa di riposo a Fiuggi, ha viaggiato gratis in autostrada per due anni e ora dovrà rispondere dell’ipotesi di reato di insolvenza fraudolenta che gli viene mossa dalla procura della Repubblica di Frosinone.

4.000 euro di pedaggi non pagati

Una condotta, quella di accodarsi e sfruttare il passaggio di un altro veicolo, che l’anziano ha messo in atto tra il 2020 e il 2022 accumulando circa 4.000 euro di pedaggi non pagati. I viaggi “a scrocco” avvenivano quasi sempre di sera o di notte, con l’80enne che imboccava la A1 dai caselli di Anagni o Ferentino con uscita a Roma, Caserta o Napoli, per poi fare ritorno sulla stessa tratta.

Grazie alle telecamere che registrano gli accessi ai varchi Telepass ed il traffico in autostrada, l’anziano è stato identificato dagli investigatori e gli è stato notificato il consistente debito accumulato. All’80enne è stata concessa la possibilità di estinguere il reato pagando in un unica soluzione i 4.000 euro dovuti.

Rate this post
Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Array
(
)