Volvo V60 coperta di muschio, il patto ecologico con il Politecnico di Milano

Dal 6 settembre al Volvo Studio

Volvo ha annunciato ufficialmente i tre vincitori dell’iniziativa “agreenment”, che ha portato alla creazione di una Volvo V60 ricoperta di muschio e decorata con le impronte di vari animali. Una speciale proposta per sottolineare l’importanza dell’eco-sostenibilità per il marchio svedese insieme agli studenti del Politecnico di Milano

Si è ufficialmente concluso al Volvo Studio di Milano il progetto “the agreenment” (fusione delle parole inglesi “agreement” ovvero accordo, e “green”, cioè il verde dell’ecologia), una speciale iniziativa creata dalla casa svedese in collaborazione con il Poli.Design, la scuola professionale di alto livello dedicata al design del Politecnico di Milano. È stato chiesto agli studenti del Poli.Design di immaginare, partendo da una Volvo V60, come il mondo dell’automobile e quello della natura potessero fondersi, utilizzando come materiale simbolico il muschio. Sono state numerosissime le proposte, tutte valide, ma nella serata di ieri sono state premiate le tre più meritevoli.

Il terzo premio se l’è aggiudicato Nicola Barbato, che ha riportato sulla carrozzeria della famigliare scandinava le ombre e le silhouette degli alberi e della natura che era solito vedere da ragazzino mentre viaggiava. Il secondo è andato invece a Raffaele Cortese, che ha pensato di unire il mondo dell’elettrificazione (sulla quale Volvo sta puntando particolarmente) e della natura con un particolarissimo schema artistico nel quale il muschio riproduce le forme e le linee di un circuito. Il primo premio, infine, se l’è aggiudicato Federica Croce, che ha immaginato il muschio unito alle impronte degli animali della foresta, che passeggiano e “viaggiano” sull’auto esattamente come questa vuole viaggiare nella natura, cercando di rispettarla.

Proprio l’idea di Federica Croce è stata quella realizzata dal vero al Volvo Studio, visibile gratuitamente al pubblico. Come potete vedere dalle nostre foto in anteprima, il muschio ricopre grandi parti della Volvo V60, lasciando però lo spazio per le impronte simboliche di cui abbiamo parlato. Come detto, si tratta di una speciale iniziativa con la quale la casa svedese vuole ribadire ancora una volta il suo impegno per rendere le auto, la loro circolazione e anche la loro produzione il più ecologicamente sostenibile possibile. Altri progetti molto importanti della casa svedese hanno previsto, ad esempio, una stretta collaborazione con realtà importanti come Clean Seas e Lifegate.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Ecologia

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati