Abarth Punto Evo, arriva la nuova versione

Sta per partire in questi giorni la commercializzazione delle nuove versioni della 500C e della Punto Evo firmate dalla casa dello Scorpione, Abarth. La Punto Evo sarà particolarmente interessante, in quanto sarà la prima auto di questa gamma a montare il propulsore di nuova generazione MultiAir 1,4 turbo da 165 CV, presentato nei mesi scorsi al salone di Ginevra. Come già sappiamo, la tecnologia del MultiAir dovrebbe permettere un incremento sensibile delle prestazioni: secondo i dati forniti da Fiat, stiamo parlando del 10% di potenza, del 15% di coppia e di una riduzione del 10% dei consumi e delle emissioni nocive.

La versione rielaborata dai tenici Abarth, inoltre, promette di essere particolarmente performante. La coppia massima a 2.250 giri/minuto dovrebbe potersi assestare su un valore di 250 Nm, il cui risultato sarebbe un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 7,9 secondi, prestazioni quasi sportive per un veicolo di questa categoria. Non a caso la Punto Evo sarà dotata di due configurazioni preimpostate, in modo da potersi adattare il più possibile allo stile di guida del proprietario: Normal e Sport. La prima sarà un settaggio molto più rilassato e tranquillo, adatto per girare in città senza particolari affanni. La configurazione Sport, invece, sarà molto più scattante e reattiva, aumentando il carico per consentire alla vettura una connotazione sportiva.

Oltre alla doppia configurazione, Fiat ha previsto di dotare il MultiAir di altre tecnologie. Una è la Gear Shift Indicator, o GSI, una sorta di copilota in grado di suggerire la giusta marcia con cui affrontare un particolare tipo di strada. È stato poi integrato anche il sistema Start/Stop ed è soprattutto questo a diminuire potenzialmente fino al 10% l’impatto della Punto Evo sull’ambiente. Alla fine i consumi registrati da Fiat per percorrere 100 km sono stati di 8,1 litri in ambiente urbano, di 6 litri in combinato e di soli 4,8 litri in extraurbano. I 142 g/km emessi dal motore, poi, lo rendono perfettamente in regola con la classe Euro 5. Nel comparto tecnico sono da segnalare anche le sospensioni sportive e il TTC, il sistema di ripartizione della coppia sul differenziale.

Siccome anche l’occhio vuole la sua parte, però, occupiamoci ora delle modifiche estetiche di questa nuova Abarth Punto Evo. La parte anteriore è stata ridisegnata, prendendo ispirazione dalla versione rally dell’auto, in modo da migliorarne l’aerodinamica e, quindi, le prestazioni. Il paraurti posteriore è stato completamente rivisto e anche il diffusore presenta diversa novità atte a migliorare l’incanalamento dell’aria. Spoiler e minigonne hanno ora lo stesso colore della carrozzeria, così da rendere più fluida e compatta la visione d’insieme. Un’altra novità sono i cerchioni da 17 pollici con razze ispirate al simbolo dell’Abarth. Possiamo notare alcune novità anche all’interno e sul cruscotto, con alcune differenze sostanziali proprio nella zona del quadro di comando. La strumentazione è realizzata da Jaeger ed è stata ingrandita per permetterne una migliore visibilità. Rinnovata anche la copertura dei sedili, che ora sono in pelle nera con fasce di contenimento in tessuto tecnico. Ovviamente rimane intatta la possibilità di aggiungere gli speciali sedili Abarth Corse.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati