Alfa Romeo 33 Stradale: suggestivo omaggio in chiave moderna a una grande classica [RENDER]

Così rivive l'iconica coupé anni '60 del Biscione

L’iconica Alfa Romeo 33 Stradale, coupé fuoriserie prodotta dal Biscione in appena 18 esemplari tra il 1967 e il 1969, è un manifesto di perfezione stilistica e ingegneristica che mantiene intatto il suo fascino anche se dal suo lancio sono passati più di 50 anni, esercitando la sua capacità seduttiva anche sulle generazioni più giovani di appassionati, comprese quelle dei designer.

Celebrazione di un icona di stile

Ed è proprio da un team internazionale di giovani designer (composto da Andrea Castiglione, Steffen Hess, Christian Schütz, Marco Zafferana e Sergio La Gattuta) che nasce un interessante progetto digitale, battezzato “Stradale 33 Visione“, che dà forma a un omaggio, in chiave moderna e attualizzata, alla bontà delle soluzioni estetiche e all’armonia delle proporzioni dell’Alfa Romeo 33 Stradale che venne svelata per la prima volta oltre mezzo secolo fa. 

Più che ridisegnare il passato, reinventarlo e realizzare una versione moderna della 33 Stradale, l’intenzione degli autori del render era quello di celebrare l’originale vettura Alfa Romeo anni ’60 e più in generale la sua epoca, enfatizzando le caratteristiche estetiche originali che rendono questa coupé così speciale, non a caso considerata da molti come una delle auto più belle di tutti i tempi.  

Frontale rivisto ma riconoscibile

Tuttavia i canoni estetici dell’originale Alfa Romeo 33 Stradale sono stati rivisti secondo gli stilemi del design automobilistico moderno, con un frontale che rimane riconoscibile nonostante il leggero ingrandimento della griglia inferiore, così come del trilobo centrale con spessa cornice cromato. L’ampio cofano motore che, rispetta le pronunciate bombature all’altezza dei passaruota, integra una soluzione originale per quanto riguarda i gruppi ottici anteriori: con la conferma dell’ampia forma a goccia che però è in gran parte “chiusa” lasciando scoperti dei sottili fari a LED rettangolari. 

Grande superficie in vetro a unire parabrezza, tetto e lunotto

Altri elementi caratterizzanti dell’Alfa Romeo 33 Stradale moderna che sono stati mantenuti sono le forme del posteriore, con una rivisitazione del fascione e del diffusore che integra quatto terminali di scarico di forma circolare. Questa due posti celebrativa, rispetto al modello originale anni ’60, propone poi un abitacolo completamente a vista, con una unica grande superficie in vetro che unisce parabrezza, tetto e lunotto senza soluzione di continuità. 

Arriveranno anche gli interni

Come apprendiamo sulla pagina Behance dedicata al progetto, di questa rivisitazione dell’Alfa Romeo 33 Stradale verranno presto svelati anche gli interni e, considerando l’appeal del look esterno, c’è da scommettere che anche l’abitacolo sarà altrettanto capace di accendere l’entusiasmo degli appassionati. 

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati